New York Knicks

UFFICIALE - I Knicks ripartono da zero: esonerato coach Jeff Hornacek

L'ormai ex allenatore dei New York Knicks è stato sollevato dal suo incarico questa mattina, ma i Knicks sanno già con chi sostituirlo.

Gabriele Scaglione
12.04.2018 09:28

Jeffrey John Hornacek non è più l'allenatore dei New York Knicks. All'ex coach dei Phoenix Suns non è bastato il successo esterno sul campo dei Cleveland Cavaliers nell'ultima gara di regular season per convincere la dirigenza della Grande Mela che ha deciso di esonerarlo dopo due stagioni non proprio brillanti.

Nei due anni trascorsi ai Knicks, infatti, Hornacek non è mai riuscito a centrare i playoff, chiudendo con due record più o meno simili: 31-51 nel 2016/2017 e 29-53 nel 2017/2018. Nessun miglioramento dunque, solamente tanta fatica per New York che quest'anno ha dovuto fare a meno anche del suo leader Kristaps Porzingis, infortunatosi in un momento topico della stagione.

Per Hornacek si tratta dell'ennesimo fallimento da allenatore dopo l'exploit della stagione 2013/2014, in cui sfiorò il titolo di Coach Of The Year. Da allora però non è riuscito a provare il suo talento con continuità, giungendo infine all'esonero di questa mattina. Insieme a lui è stato licenziato anche il suo assistente Kurt Rambis che, così come il coach dell'Illinois, aveva un contratto garantito fino al 2019.

Intanto è già scattato il toto-allenatore che ha coinvolto nomi importanti come quello dell'israeliano David Blatt, già protagonista in NBA sulla panchina dei Cavs, che di recente ha espresso il suo desiderio di tornare ad allenare oltreoceano. Risuona anche un nome meno altisonante, come quello di Jerry Stackhouse, che in questa stagione ha allenato la squadra affiliata in G-League dei Toronto Raptors. Secondo Adrian Wojnarowski, la dirigenza di New York contatterà l'attuale coach dei Toronto 905 riguardo al posto vacante, anche soltanto per farsi un'idea del possibile sostituto.

Molto quotati anche David Fizdale, ex Memphis Grizzlies ricordato per il pessimo rapporto con Marc Gasol, e Mark Jackson. Per quest'ultimo si tratterebbe di un ritorno nella Grande Mela dal momento che ha già vestito la maglia dei Knicks da giocatore, all'inizio della sua carriera, dopo essere stato selezionato da New York con la diciottesima scelta al Draft del 1987.

D'altra parte un allenatore che conosce l'ambiente potrebbe essere quello che serve ai Knicks per tornare a giocare i playoff dopo un'assenza che dura ormai da 5 anni. Una cosa è certa però: chiunque siederà sulla panchina del Madison Square Garden il prossimo anno non avrà vita facile, tutt'altro.

 

Commenti

Andre Ingram: quando la fatica e i sacrifici alla fine pagano
L'amara riflessione dei Clippers: Doc Rivers e DeAndre Jordan guardano altrove!