Phoenix Suns

#INFERMERIA: Brutte notizie per Devin Booker

Simone Romani
06.12.2017 18:15
Brutte notizie in casa Phoenix Suns. Durante la partita contro i Toronto Raptors, Devin Booker è stato costretto a lasciare il campo in anticipo. Succede tutto nell'ultimo quarto di gioco durante l'azione difensiva su Fred VanVleet. Il giocatore in casacca #1 poggia in modo sbagliato il peso sulla gamba sinistra, procurandogli da subito un gran dolore. La brutta notizia, quella "vera", arriva dopo gli esami strumentali e non è delle migliori: lesione all'adduttore sinistro che lascerà Booker lontano dal parquet. Sono previste dalle 2 alle 3 settimane di stop, proprio quando la stella della franchigia dell'Arizona stava giocando la sua migliore stagione NBA. Booker infatti veniva da due partite in cui la somma dei punti ammontava a 84. I 38 Punti rifilati al Garden, che esulta per il suo sesto fallo, danno già un idea di quanto sia diventato pericoloso. Alle sue "magiche" prestazioni manca solo la vittoria che arriva contro i Philadelphia 76ers: 115-101, con 46 punti che gli valgono come season-high, ossia massimo in stagione. Numeri impressionanti per un ragazzo di soli ventuno anni! Ovvio che numeri del genere arrivino in determinate circostanze. L'assunzione del nuovo coach Joe Triano, assistente dell'ex coach Earl Watson, ha apportato da subito miglioramenti a livello di gioco. Nelle ultime due partite giocate Devin Booker è stato l'interprete perfetto degli schemi del coach e per i suoi compagni. Anche nella brutta serata canadese, Devin è riuscito a dare il suo apporto alla fase offensiva realizzando 19 punti, 5 rimbalzi e 8 assist. Giustificata dunque la preoccupazione nel vederlo uscire dolorante, visto che in Arizona vedono in Booker l'uomo giusto per la rinascita della franchigia. Di certo questo stop non riuscirà a rompere l'animo di Devin Booker, che si è sempre presentato sul paquet, con la voglia ed il sorriso di un ragazzo che è riuscito a conquistare il sogno di una vita. A noi rimane solamente l'opportunità di augurargli una veloce guarigione, per poterlo ammirare di nuovo in tutto il suo splendore. I Phoenix Suns hanno assolutamente bisogno di lui.

Commenti

Dirk Nowitzki: decadimento fisico o di squadra?
LeBron James è sempre più decisivo: ora anche da tre!