Rumors

New York Knicks pronti a rifarsi sotto per Kemba Walker!

Matteo Panzettini
10.03.2018 19:51
Come da recente tradizione, anno dopo anno, i New York Knicks risiedono nella zona medio-bassa della classifica della Eastern Conference, mai capaci di comporre un roster in grado di competere per i playoffs. La squadra capitanata da Jeff Hornacek occupa attualmente l'undicesimo posto ad Est, e a peggiorare la situazione vi è soprattutto l'infortunio della stella della squadra, Kristaps Porzingis, che terrà fuori quest'ultimo per il resto della stagione. L'ambiente newyorkese è senza ombra di dubbio tra i più ostici del panorama NBA, poichè è capace di esaltarsi per una semplice vittoria ed allo stesso tempo di polemizzare e contestare la squadra solamente a seguito di una serie di sconfitte. Come conseguenza di questo difficile contesto, New York non risulta la meta principale per attrarre free agent in cerca di una buona squadra, ed il roster non può non risentirne. Nelle ultime 14 partite vi è stata solamente una vittoria, chiaro segno del crollo psicologico dovuto all'infortunio dell'ala proveniente dalla Lettonia, che ha destabilizzato il morale dei giovani Knicks. Sì perchè la franchigia è composta da Mudiay, Ntilikina e Hardaway Jr. che non superano i 25 anni di età, oltre allo stesso Porzingis che di anni ne ha 22. L'obiettivo dichiarato della dirigenza bluarancio consiste nel far crescere i giovani e tirar fuori il potenziale inespresso fino ad ora da questi. Non avendo pezzi importanti da scambiare in potenziali trade future, l'attenzione è rivolta verso il prossimo draft, ricco di giovani talenti come rare volte nella storia recente, e soprattutto alla free agency estiva. Secondo quanto riportato dal giornalista Joe Pantorno di Metro USA, il principale obiettivo dei New York Knicks è Kemba Walker, playmaker degli Charlotte Hornets in scadenza di contratto la prossima stagione, estate 2019. Gli Hornets, a ridosso dell'ultima trade deadline, avevano cercato di scambiare Walker per una futura prima scelta al draft: ciò è un chiaro segnale di come la franchigia di Michael Jordan non sia intenzionata a rifirmare il ragazzo. L'affare non è andato in porto, e a New York il mese scorso è arrivato Emmanuel Mudiay in seguito allo scambio con i Denver Nuggets. Kemba Walker è alla settima stagione consecutiva a Charlotte, e le statistiche confermano come il ragazzo stia giocando ad un livello da All-Star: 22.9 punti, 5.7 assist e 3.2 rimbalzi a partita in 34 minuti di gioco. Nelle ultime due stagioni ha portato alla squadra più di 20 punti e 5 assist di media, dato di tutto rispetto considerando la difficile situazione che circonda gli Hornets. Il giocatore prende 12 milioni di dollari annui, cifra totalmente abbordabile per il salary cap dei Knicks. L'attenzione verso New York (dal punto di vista cestistico) deve essere rivolta all'estate 2019, visto il contratto da rookie in scadenza del già citato Porzingis: le ultime partite senza l'ala grande sono corrisposte a sonore sconfitte, e solamente l'idea di perderlo potrebbe fare accapponare la pelle ai tifosi. Ecco perchè per convincerlo a restare, un potenziale roster con Walker, Porzingis e una prima scelta al draft potrebbe invertire la rotta negativa che la squadra ha intrapreso in passato. Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare... ed una intera stagione da giocare.

Commenti

Chi riuscirà a vedere la luce dei playoffs nella giungla dell'ovest?
Derrick Rose contro tutti: "Non ho bisogno dell'approvazione di nessuno. So chi sono!"