NCAA & Draft

Luka Doncic è davvero pronto per la NBA?

30.11.2017 11:23
Luka Doncic è sicuramente un giocatore dal talento indiscutibile. Ad appena 18 anni è già uno dei cestisti più completi al mondo, capace di combinare una buona prestanza fisica ad una classe assolutamente cristallina. Inoltre è la stella indiscussa di una delle squadre più importanti d'Europa, il Real Madrid Baloncesto, con cui ha vinto 2 campionati spagnoli e 2 Copas del Rey, trofei che si aggiungono all'Europeo conquistato in estate con la sua Slovenia, anche quello da protagonista. Con un palmarès così molti potrebbero pensare che Doncic sia già pronto per il grande salto oltreoceano e che la prima scelta al Draft del prossimo anno sia decisamente affar suo. Tuttavia non è così scontato che lo sloveno vada in NBA, o meglio, non è così scontato che lo faccia nel breve termine. Nelle ultime uscite in Eurolega, infatti, il talentino dei Blancos ha evidenziato alcune lacune nelle scelte offensive. In altre parole quando le partite si decidono sul filo di lana Doncic tende un po' troppo a giocare da solo 1 vs 5, ignorando completamente i compagni. Un difetto che è stato evidenziato anche da Pablo Laso, allenatore del Madrid, che ha criticato lo sloveno dopo la sconfitta contro il Panathinaikos di una settimana fa:
“Luka deve capire che qui si gioca cinque contro cinque, non uno contro uno”
Parole dure che devono aver fatto riflettere anche lo stesso Doncic che di recente ha rilasciato alcune dichiarazioni che mettono in seria discussione il suo immediato futuro. In merito alla possibilità di rendersi eleggibile al Draft NBA 2018, infatti, la stella del Real si è così espressa:
“Non posso affermare che andrò in NBA l'anno prossimo. Vediamo come si evolverà la stagione, nessuno può prevedere il futuro”.
La stagione di Doncic per il momento sta andando a gonfie vele: attualmente è il top scorer dell'Eurolega, con 19.6 punti di media a partita, a cui si aggiungono 6.4 rimbalzi e 4.1 assist. Insomma le qualità per poter giocare negli States ce le ha ma potrebbe decidere di rimanere un altro anno al Real per affinare l'esperienza, un elemento che in questo avvio di stagione sembra essergli un po' mancato e che è sempre di più fondamentale per poter giocare con continuità in NBA. Florentino Perez, presidente dei Blancos, ci spera con tutto il cuore. D'altronde riuscire a trattenere Doncic sarebbe fondamentale per il Madrid, anche dal punto di vista mediatico. Ora la palla passa al giovane sloveno, giocatore che ci ha ormai abituato a lasciare la propria firma nei momenti decisivi.

Commenti

Motor City accende le luci della ribalta: i Bad Boys sono tornati!
Chris Bosh non molla e annuncia di voler giocare ancora