Rumors

Tony Parker saluta gli Spurs? Charlotte e Denver alla finestra!

Dopo 17 anni con la maglia dei San Antonio Spurs, il francese è per la prima volta Free Agent. I texani vorrebbero rifirmarlo ma occhio alla concorrenza.

Gabriele Scaglione
04.07.2018 16:30

 

La Free Agency è iniziata da appena 4 giorni ma sono diversi i giocatori che hanno già firmato un contratto in vista della prossima stagione. Tuttavia sul mercato dei Free Agent rimangono ancora dei nomi eccellenti come ad esempio quelli di Isaiah Thomas e dei veterani della lega Dirk Nowitzki e Tony Parker.

 

Quest'ultimo è entrato nella Free Agency per la prima volta dal suo approdo in NBA, avvenuto nell'ormai lontano 2001. Da allora ha sempre vestito la maglia dei San Antonio Spurs e nell'arco di questi 17 anni è diventato un leader indiscusso della franchigia texana, con la quale ha vinto il titolo ben 4 volte: nel 2003, nel 2005, nel 2007 e infine nel 2014.

 

Nonostante sia tuttora molto legato agli Spurs e in particolare al suo maestro Gregg Popovich, non è escluso che il francese possa salutare San Antonio già quest'estate. Come vi avevamo anticipato giusto un paio di mesi fa, infatti, l'obbiettivo principale di Parker, attualmente, è quello di raggiungere il traguardo delle 20 stagioni in NBA.

 

Gli Spurs vorrebbero accontentarlo ma alle loro condizioni. In altre parole R.C. Buford, attuale G.M. dei texani, ha sì intenzione di rifirmare il francese ma ad una cifra decisamente più bassa rispetto ai 15.4 milioni di dollari all'anno che percepiva fino a qualche settimana fa. Peccato però che San Antonio non sia l'unica squadra disposta a puntare ancora sul talento e l'esperienza di Parker.

 

 

Nelle ultime ore, infatti, si sono fatte avanti ben due franchigie: gli Charlotte Hornets e i Denver Nuggets. Stando ai rumors entrambe sarebbero disposte a mettere sul piatto un biennale da 6/7 milioni di dollari a stagione per accaparrarsi le prestazioni del 36enne di Bruges. Un'offerta che gli Spurs potrebbero anche decidere di non pareggiare, lasciando la palla nelle mani di Parker.

 

Quest'ultimo, in un'intervista rilasciata a Radio Monte Carlo Sports, non aveva escluso l'eventualità di lasciare il Texas. D'altronde dopo 17 anni trascorsi nelle fila di San Antonio è possibile che il numero 9 abbia bisogno di nuove sfide, di nuovi stimoli; stimoli che potrebbe trovare sia a Charlotte che a Denver.

 

Nel primo caso andrebbe a sostituire Kemba Walker che potrebbe salutare gli Hornets via trade e affiancherebbe il connazionale Nicolas Batum. Ai Nuggets, invece, sarebbe un supporto fondamentale per il giovane Jamal Murray. Insomma, la sensazione è che se vorrà battere la concorrenza e trattenere il figliol prodigo di Pop, Buford dovrà fare uno sforzo che forse non riteneva necessario.

Commenti

Superman bussa alla Casa Bianca: Washington firma Dwight Howard!
Jimmy Butler punta i piedi e chiama Kyrie Irving!