Ovest

Chris Paul è in forma smagliante e abbatte un altro record

19.12.2017 15:12
Finora tra le squadre in assoluto più in forma in questa regular season ci sono gli Houston Rockets. La squadra di coach Mike D'Antoni ha il miglior record di tutta la lega (25-4) e fin qui ha dimostrato di poter essere protagonista nella corsa al titolo NBA. I Rockets sono guidati in attacco da un duo stellare formato da un James Harden versione MVP e da un Chris Paul che in questi primi mesi con la maglia di Houston sta forse vivendo il momento migliore della propria carriera. Il playmaker nato a Lewisville è approdato alla corte di D'Antoni quest'estate, dopo 7 anni trascorsi a Los Angeles sponda Clippers. La rapidità con cui si è adattato al sistema di gioco del nuovo coach ha dell'impressionante e, nonostante la presenza ingombrante di Harden, Paul ha dimostrato di poter essere comunque un fattore. Risultato immagine per chris paul Non solo, da quando è a Houston, CP3 è cresciuto sotto tutti i punti di vista; soprattutto le sue percentuali dai 7 metri e 25 sono sensibilmente aumentate e al momento Paul viaggia con il 41.9% dall'arco, massimo in carriera per lui. Inoltre chi temeva un eventuale dualismo con James Harden si è dovuto presto ricredere. Il numero 13 dei Rockets sta facendo registrare dei numeri mai visti a dimostrazione del fatto che il suo modo di giocare a basket si sposa perfettamente con quello del suo nuovo compagno di squadra. Insomma, in pochissimo tempo Chris Paul si è rivelato un giocatore assolutamente imprescindibile per questi Rockets. Fino a questo momento, infatti, ha giocato tutte le partite e con lui in campo Houston ha inanellato 15 vittorie consecutive. Questa striscia vincente costituisce un vero e proprio record per un giocatore al primo anno in una nuova squadra. Risultato immagine per chris paul Prima di Paul il primato apparteneva a Dennis Rodman che lo aveva stabilito nella stagione 1995-1996, al suo primo anno con la canotta dei Chicago Bulls di sua maestà Michael Jordan. Sul periodo d'oro suo e degli ormai suoi Houston Rockets Chris Paul si è così espresso ai microfoni di ESPN:
Vogliamo continuare così. D'altronde a chi è che piace perdere? La gente dice che si impara dalle sconfitte. Beh, io dico vinci e impara anche dalle vittorie
Per continuare a vincere i Rockets, però, dovranno momentaneamente fare a meno degli infortunati Clint Capela e Luc Mbah. Certo, con un Chris Paul in questo stato di forma per D'Antoni sarà molto più facile riuscirci.

Commenti

Il purgatorio di Jahlil Okafor non è ancora terminato!
Ad un passo dalla leggenda: il momento in cui Kobe Bryant piegò Michael Jordan!