Ovest

#INFERMERIA: Altro giro, altro infortunio per i Clippers, Austin Rivers!

Simone Romani
14.12.2017 19:34
Non c'è tregua in questa stagione per i Los Angeles Clippers, franchigia praticamente falcidiata dai continui problemi fisici che hanno man mano decimato il roster a disposizione di coach Doc Rivers. Il recupero di Milos Teodosic non sembra quindi poter sfoltire la lunga lista degli indisponibili dato il recente forfait di Austin Rivers, giocatore costretto a fermarsi nel corso della partita giocata la scorsa notte in Florida all'Amway Center. Il colpo alla testa (non volontario) subito per mano di Jonathon Simmons durante la  partita vinta contro gli Orlando Magic (106 a 95), ha infatti causato l'uscita anticipata dal parquet di Rivers, smuovendo gli animi dei propri tifosi: spettatori increduli dell'ennesimo atto di quella che sembra esseri trasformata in una vera e propria maledizione. In questi casi, le regole applicate dalla NBA sono molto rigide e intransigenti, tanto che la franchigia californiana ha già annunciato l'assenza di Austin Rivers nella prossima partita in programma venerdì notte a Washington. Un'altro colpo basso per una squadra che quest'anno sta facendo i conti con una minacciosa fragilità strutturale.   L'infortunio di Austin Rivers è infatti solo la punta dell'iceberg. La questione appare piuttosto frustrante se si pensa che in questo inizio di stagione, l'intero starting five losangelino si è dovuto fermare almeno una volta in infermeria. Da Blake Griffin a Patrick Beverly, tutti hanno avuto almeno un giro a vuoto sino ad ora. Di conseguenza per i Los Angeles Clippers, giocando la maggior parte delle partite con le seconde linee, era prevedibile non ritrovarsi nelle prime 8 posizioni della Western Conference, costringendo la franchigia californiana ad un complicato inseguimento. Una situazione che sta compromettendo la stagione degli uomini di Doc Rivers, obbligati a fronteggiare un avversario che non ha i colori di nessuna squadra. Fortunatamente la vittoria contro gli Orlando Magic (la seconda di fila) ha parzialmente risollevato il morale dello spogliatoio, portando una ventata d'aria fresca che può fare solamente del bene.  L'auspicio è quello di vedere la squadra al completo, pronta a proseguire l'ambiziosa rebuilding intrapresa quest'estate dal vulcanico proprietario dei Clippers, Steve Ballmer.

Commenti

Mai nessuno come Jayson Tatum da dietro l'arco
Colpi di scena in ottica #MercatoNBA: Marc Gasol si allontana da Memphis?