San Antonio Spurs

#INFERMERIA: Cosa succede al quadricipite di Kawhi Leonard?

19.01.2018 10:33
A volte, l'illusione della risacca ci inganna, facendoci credere che il peggio sia passato. Ma la risacca in realtà non è altro che un incrementarsi, di "un qualcosa" che c'è già stato, soltanto in maniera più forte e duratura. E questa, per adesso, è l'immagine che può rappresentare, nelle peggiori delle ipotesi, la situazione di Kawhi Leonard, out a tempo indeterminato da poco più di 24 h. Il riacutizzarsi del problema già precedentemente dannoso, dato che ha fatto saltare al numero due degli Spurs le prime 27 gare, ha destato mille dubbi nello staff della franchigia del Texas, ma una certezza, ovvero quella di tenere lontano dal campo "Kawow" Leonard per un intervallo di tempo indefinito, fino a quando il quadricipite destro potrà dare delle risposte chiare riguardo le sue condizioni fisiche. Dopo la lunga astinenza iniziata ai Playoffs, circostanza indelebile per la mente di ogni fans, Kawhi Leonard era riuscito nuovamente a farci assaporare tutte le sfaccettature del suo talento. Peccato che il tutto sia durato solamente 9 partite, nelle quali Leonard ha viaggiato a 16.2 punti, 4.7 rimbalzi e 2.3 assist di media in soli 23 minuti ad allacciata di scarpe. Delle statistiche che, se parametrate a 36 minuti di gioco, avrebbero posto il prodotto di San Diego fra i migliori giocatori di questa stagione. L'unico maledetto problema è che però la stagione di Kawhi Leonard potrebbe aver preso una prospettiva tragica e leopardianae se avesse già terminato qui la sua stagione? A rincuorarci, se vogliamo, c’è Gregg Popovich, che attraverso le proprie dichiarazioni lascia luci, ma anche ombre, su quello che potrebbe essere il futuro più prossimo di Leonard:
“Kawhi non si è infortunato nuovamente. Ma, come a volte le cose procedono, ora sta accusando del dolore. Non lo accusa nel mentre, o subito dopo la partita, ma il giorno successivo. E il dolore questa volta non si stava dissipando. Ora Leonard dovrà essere fiducioso del proprio corpo e paziente per andare là fuori e giocare ad alti livelli, come si aspetta.”
Per i San Antonio Spurs è sicuramente una situazione “orribile”, così come l'ha definita Popovich, ma la speranza di vedere Leonard in campo può e deve essere ancora alta. Gli Spurs sono 25-12 senza Leonard e 30-16 con lui, e i nero-argento di certo sapranno come vendere cara la pelle in Regular Season anche senza il loro numero due. Certo, sarebbe assai spiacevole vedere gli Spurs, un’altra volta, senza Leonard ai playoffs…

Commenti

I cinque capisaldi di Gregg Popovich: una guida per vincere tutto!
Charlotte si è decisa: Kemba Walker sul mercato!