San Antonio Spurs

Gregg Popovich: "Non ho mai visto un infortunio come quello di Leonard!"

Alessio Bonavoglia
24.11.2017 18:38
Coach Gregg Popovich è un uomo che vive e che ha vissuto sempre con il basket: ha ricoperto tutti i ruoli possibili di questo sport, dal giocatore all'assistente, dal dirigente al capo allenatore. Eppure, in quasi 50 anni vissuti nel mondo della palla a spicchi, coach Pop ha affermato di non aver mai visto un infortunio come quello di Kawhi Leonard. La stella dei San Antonio Spurs è ormai fuori da molto, molto tempo. L'ultima volta che si è visto in campo è stato durante gara-1 delle Finali di Conference dell'anno scorso, contro i Golden State Warriors. Quella partita è ricordata soprattutto per un infortunio, quello di Leonard alla caviglia, dopo un contrasto molto discusso con Pachulia. In dubbio per tutta quella serie, (vinta 4-0 da Curry & Co.) Kawhi non riuscirà a scendere in campo in nessuno dei match. Poi in estate, l'annuncio della franchigia texana: Leonard fuori per tutta la preseason. E dopo la preseason, un altro annuncio: Leonard fuori, fino a data da destinarsi. La causa: una tendinopatia al quadricipite destro. Dato che gli Spurs non hanno mai dato ai media risposte esaudiente riguardo Kawhi, le domande sono state rivolte tutte al coach Gregg Popovich, il quale inizialmente diceva che la sua stella sarebbe tornata "più prima che dopo", ma evidentemente così non sarà. Queste le sue parole per ESPN:
"Mai, non ho mai visto un infortunio del genere. Ma quello che è veramente strano è che Tony Parker ha rimediato lo stesso infortunio, addirittura più grave. Avere due ragazzi fuori per lo stesso tipo di infortunio, è davvero incredibile. Non l'avevo mai visto prima ragazzi. Continuo a dire prima piuttosto che dopo... è un po' come se fossi un politico. Sono sciocchezze, non significano nulla!"
Parker sembra essere però quasi in procinto di tornare. Ma Leonard? Quando rivedremo in campo uno dei migliori difensori (e non solo) della lega?

Commenti

Rodney Hood si candida al premio di miglior sesto uomo dell'anno!
Non puoi lasciarci così Derrick!