Rumors

Non per soldi ma per vincere: Anthony Davis agli Warriors?

Simone Romani
10.01.2018 10:36
Negli ultimi tre anni circa, i Golden State Warriors hanno dominato in lungo ed i largo nella lega. Anthony Davis dal suo canto ha fatto lo stesso con la casacca dei New Orleans Pelicans. Ma due poli così distaccati e differenti, potrebbero presto essere una cosa sola per creare un binomio perfetto. Il modo in cui Joe Lacob e Bob Mayers, assistente e General Menager dei Golden State Warriors, hanno trasformato una squadra che sognava i playoffs, nella squadra che è stata in grado di superare il record di vittorie in regular season, 73 per essere precisi, ha dello stupefacente. Hanno creato un progetto che vince nel presente, ma soprattutto vincerà nel futuro. Per fare ciò il lavoro è stato lungo e duro. Non è stato facile portare un quinta stella del calibro di Kevin Durant, all'interno di una squadra che già ne possedeva quattro. Eppure è proprio la mentalità instaurata dall'organico Warriors che fa la differenza. Tim Kawakami giornalista di The Athletics ha spiegato tale mentalità in poche parole:
"C'è un obiettivo a lungo raggio. I Warriors hanno sempre un obiettivo, ed è solitamente uno dei più grandi nomi del campionato. Voglio dire, perché preoccuparsi di spendere anni a manovrare e pianificare se non è per una futura Hall of Fame? E come puoi anche solo pensare di aggiungere una futura Hall of Fame se non fai il lungo lavoro che serve per renderlo possibile?"
Anthony Davis è il concreto e reale obiettivo dei Golden State Warriors. E' lui la scelta fatta per prolungare il dominio dei Golden State Warriors. Ma come tutti i sogni e le fantasie ci sono degli ostacoli che sono inevitabili. Anthony Davis ha un contratto fino al 2020/2021 con i New Orleans Pelicans, ma ha anche la possibilità di "rescindere" il suo contratto dopo la stagione 2019/2020. Dunque il conflitto che Anthony Davis ha con la dirigenza New Orleans Pelicans e la continua incapacità di formare una squadra vincente, potrebbero essere delle valide motivazioni per vestire i colori di San Francisco. I Golden State Warriors sono pronti ad offrire un'opportunità per vincere ad Anthony Davis, che come anche lui ha ammesso è la cosa più importante adesso, anche più importante di una montagna di soldi.

Commenti

Gregg Popovich esalta Damian Lillard: "Un fenomeno sottovalutato!"
La peggior prestazione della carriera di LeBron James