New York Knicks

Tim Hardaway Jr: "I soldi sono venuti da me!"

27.11.2017 12:15
All'inizio di questa stagione, a New York il clima non era certo dei più tranquilli. Le operazioni di James Dolan, vedi la fuga di Carmelo Anthony e l'oneroso contratto di Tim Hardaway, hanno fatto molto discutere fino al punto di arrivare ad imprimere su svariati vagoni della metropolitana frasi di assoluta mancanza di speranza, "hopeless", e rispetto nei confronti di giocatori e dirigenza. L'atmosfera è diventata ancor più tesa proprio  quando Dolan, come detto, ha deciso di arruolare nuovamente Tim Hardaway, ceduto due stagioni fa agli Atlanta Hawks per una misera scelta tramutatasi poi in Jerian Grant. Non è certo una decisione coerente con la propria idea di progetto, quella commessa dal Presidente Dolan, che nella passata Free Agency, ha letteralmente coperto d'oro Hardaway, l'ex talento di Michigan State selezionato proprio dai Knicks nel 2013. Il numero 3 dei Knicks ha infatti firmato un quadriennale da 71 milioni di dollari ma, seppur conscio dello spropositato contratto firmato, non sembra farsene una questione tale da poterlo influenzare sul campo:
"Questo stipendio non è una mia colpa. I soldi sono venuti da me. So che il contratto è molto remunerativo ma avrei dovuto non accettare? Mi dispiace sentire tutte queste critiche, soprattutto perché vengono da molti fans dei Knicks, però dovrò essere capace di utilizzarle come carica e motivazione per migliorare. L'unico mio pensiero è quello di giocare nel migliore dei modi per questa fantastica città e questa franchigia. Mi sento in grado di poter fare bene."
In effetti Hardaway Jr ha pienamente ragione. Questa estate infatti non ha assolutamente forzato la mano per ottenere un contratto così elevato e sembrava addirittura essere disposto a rimanere ad Atlanta. Fino a questo momento sta viaggiando a 18.6 punti, 4.4 rimbalzi e 3.4 assist in 35 di media ed i tifosi dei Knicks non possono biasimarlo né criticarlo. Inoltre Il minutaggio che coach Jeff Hornacek gli sta concedendo è il suo massimo in carriera e Tim Hardaway Jr lo sta utilizzando nella maniera migliore possibile, dato che sta viaggiando con il massimo in carriera per punti, rimbalzi, assist e triple tentate. Insieme a Porzingis, Hardaway rappresenta l'opportunità migliore per i New York Knicks di andare a segno e l'eventualità che il numero tre possa migliorare, stuzzica non poco gli insoddisfatti tifosi della Grande Mela. Se Hardaway Jr dovesse infatti aumentare il modestissimo 31% da tre ed il 40% dal campo ecco che non si parlerebbe più di una guardia strapagata bensì di un uomo cardine per il futuro dei Knicks che a quel punto sembrerà molto più luminoso.

Commenti

A questo punto Derrick Rose è ancora utile ai Cleveland Cavaliers?
Tiri e altri rimedi