Los Angeles Lakers

James e Stephenson insieme ai Lakers, riusciranno a coesistere?

Lance Stephenson ha raggiunto il suo rivale di mille battaglie LeBron James ai Los Angeles Lakers. In molti già si chiedono se i due riusciranno a condividere o meno lo stesso spogliatoio.

Gabriele Scaglione
02.07.2018 18:26

 

L'annuncio tanto atteso alla fine è arrivato: LeBron James è un nuovo giocatore dei Los Angeles Lakers. Non sappiamo ancora se questo colpo di mercato targato Magic Johnson sarà sufficiente per spostare gli equilibri ad Ovest ma intanto la firma del Re, arrivata nella notte italiana, ha innescato un effetto domino inaspettato che qualcuno ha già soprannominato “Effetto LeBron”.

 

Subito dopo l'ufficialità dell'arrivo di James a LA, infatti, diversi giocatori hanno deciso di sposare la causa gialloviola, ingolositi dalla possibilità di giocare al fianco del Re e, di conseguenza, di potersi mettere al dito l'anello. Così in breve tempo sono stati annunciati JaVale McGee, Kentavious Caldwell-Pope e, incredibilmente, anche Lance Stephenson.

 

I Lakers erano piombati sul Born Ready appena saputo che gli Indiana Pacers non avrebbero esercitato l'opzione da 4,36 milioni di dollari che era presente nel contratto di Stephenson. Tuttavia in pochi avrebbero scommesso su un suo arrivo dopo che LeBron James aveva firmato il suo contratto quadriennale da 154 milioni di dollari.

 

D'altronde i due, almeno sul campo, non sono mai andati molto d'accordo. L'inizio della loro rivalità sportiva risale alle finali di Eastern Conference del 2012; all'epoca il Re giocava nei Miami Heat mentre il newyorkese era ancora ai margini delle rotazioni dei Pacers. Nonostante ciò riuscì comunque a ritagliarsi uno spicchio di visibilità durante una delle frequenti gite in lunetta di James.

 

 

Stephenson, in piedi a bordo campo, si fece infatti riprendere dalle telecamere mentre faceva il gesto dello strangolamento davanti a LeBron, che nel frattempo aveva appena sbagliato un tiro libero. Due anni più tardi il Born Ready passò alla storia per aver soffiato nell'orecchio del Prescelto durante Gara-5 delle Eastern Conference Finals.

 

Dopodiché la loro rivalità, che fino a quel momento si era mantenuta su binari decisamente comici, si inasprì improvvisamente e culminò in una partita di regular season giocata lo scorso novembre, al termine della quale LeBron accusò Stephenson di avergli tirato un pugno sotto la cintola. Insomma, visti i trascorsi molti si chiedono come questi due possano condividere lo stesso spogliatoio.

 

Eppure c'è chi sostiene che in realtà tra il Re e il Born Ready non c'è mai stato alcun contrasto personale ma solo alcune scaramucce più che comprensibili quando si gioca a quei livelli. Anzi, sembrerebbe che sia stato proprio l'approdo di James in California a convincere l'ex Pacers a firmare il contratto annuale da 4,5 milioni di dollari che lo legherà ai Lakers. Non sappiamo se sia effettivamente così ma una cosa è certa: con questi due nella stessa squadra ci sarà da divertirsi

 

Commenti

Notte da Hollywood a LA: LeBron James è un nuovo giocatore dei Lakers!
Prove di rinascita ad Oklahoma City: firmato Nerlens Noel!