San Antonio Spurs

San Antonio riabbraccia Kawhi Leonard e guarda alla vetta!

Alessio Bonavoglia
13.12.2017 19:45
Un momento che non solo i tifosi dei San Antonio Spurs, ma tutti gli appassionati del grande basket stavano aspettando: Kawhi Leonard è tornato in campo dopo l'infortunio. La lunga assenza del campione americano aveva infatti sollevato un certo "alone di mistero" sul ritorno del numero 2 degli "speroni". La dirigenza dei nero-argento si era infatti mostrata sfiduciata e spesso reticente nel concedere pubblicamente degli aggiornamenti sul recupero del giocatore, tanto che le uniche news in possesso dei media americani erano quelle comunicate dal "criptico" head-coach di San Antonio, Gregg Popovich.  Tutto ciò è avvenuto questa notte nel corso della partita giocata all' American Airlines di Dallas, contro gli storici rivali degli Spurs. Nonostante la sconfitta subita in trasferta (i Mavericks si sono imposti per 95 a 89), San Antonio può finalmente "tirare un sospiro di sollievo", rinfrancata dai convincenti segnali mandati da Kawhi Leonard alla propria franchigia nel corso di questa prima apparizione. Nel poco tempo avuto a disposizione, il talento da San Diego State ha messo a referto 13 punti e 6 rimbalzi in 15 minuti di gioco, impressionando anche il proprio allenatore:

“Penso che sia stato meraviglioso... certo, deve togliersi un po’ di ruggine ma ha molta fiducia. Per lui è stato frustrante non aver giocato questa prima parte di stagione, è un grandissimo giocatore”.

Lo stesso Kawhi Leonard ha commentato così il suo esordio stagionale, lasciando intravedere il forte desiderio di voler recuperare il tempo perso sino ad ora:

"Sicuramente è stato difficile tornare in campo dopo tutto questo tempo in cui sono stato fermo. Giocare una partita è stata una sensazione strana. Di sicuro è stato diverso rispetto a quello che facevo durante la riabilitazione ma devo dire che sono molto felice di poter essere di nuovo in campo e di poter giocare! Mi sono goduto anche gli errori che ho fatto. Mi sono goduto ogni cosa di stasera, perfino la sconfitta."

Attualmente gli Spurs si trovano al terzo posto della Western Conference grazie al record di 19-9  ottenuto giocando "sugli scudi" per via delle pesanti assenze patite fin qui (oltre a Kawhi Leonard anche Tony Parker è rimasto a lungo fuori dai giochi, limitando così il roster di San Antonio), ma il definitivo recupero del proprio uomo-franchigia potrebbe garantire agli uomini di coach Popovich la possibilità di sviluppare al massimo potenziale il proprio gioco, raggiungendo così i Golden State Warriors nella lotta al vertice della classifica.

Commenti

Mai nessuno come Jayson Tatum da dietro l'arco
#INFERMERIA: Altro giro, altro infortunio per i Clippers, Austin Rivers!