Ovest

Le percentuali di vittorie delle franchigie della Western Conference 2017/18

Antonello Brindisi
18.10.2017 13:00
Dopo aver riportato la possibile classifica della Eastern Conference (clicca qui) secondo il RPM (Real Plus Minus) utilizzato da ESPN, andiamo ora a dare un'occhiata alla previsione delle possibili percentuali di vittorie per le 15 franchigie della Western Conference: i Golden State Warriors sembrano poter continuare il proprio dominio sull'Ovest ma alle loro spalle la lotta per un ruolo da contender appare sempre più folta e determinata: gli Oklahoma City Thunder, gli Houston Rockets e i Minnesota Timberwolves si sono notevolmente rinforzati nell'ultima Free Agency, mentre i "soliti" San Antonio Spurs hanno deciso di puntare sulla continuità, arma da sempre vincente dei nero-argento. [nextpage title="1° Golden State Warriors" ]

 1° Golden State Warriors

  • previsione percentuale vittorie ESPN76%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 77%.
  • media percentuale vittorie: 77%.
Golden State è la franchigia favorita per vincere il suo terzo titolo in quattro anni. Le conferme di Andre Iguodala, Shaun Livingston e David West hanno garantito una continuità d'apporto dalla panchina e le aggiunte di Omri Casspi e Nick Young hanno aumentato le frecce a disposizione di coach Steve Kerr. Secondo il RPM sono almeno 4 le vittorie di distanza tra i Warriors e il resto della NBA e con ogni probabilità questa previsione sembra calzare a pennello: Golden State continua ad aggiungere ottimi profili per la panchina e soprattutto sembra sempre più solida all'interno del suo roster. [/nextpage] [nextpage title="2° Oklahoma City Thunder" ]

 2° Oklahoma City Thunder

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 70%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 73%.
  • media percentuale vittorie: 72%.
Oklahoma sembra essere, a tutti gli effetti, la franchigia più sottovalutata dal RPM. Offensivamente non esiste alcuna discussione, gli arrivi di Paul George e Carmelo Anthony hanno massimizzato l'efficacia della squadra mentre, difensivamente, "il lavoro sporco" di Patrick Patterson potrebbe valere molto di più della sedicesima posizione assegnata dal RPM. L'equilibrio dei Thunder deve ancora essere perfezionato ma le potenzialità di queste squadra rimangono enormi. Vedremo se coach Donovan riuscirà a sfruttare tutto il talento a disposizione. [/nextpage] [nextpage title="3° San Antonio Spurs" ]

 3° San Antonio Spurs 

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 69%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 72%.
  • media percentuale vittorie: 71%.
San Antonio, nonostante tutti i grattacapi della post season e una Free Agency piuttosto incolore, mantiene la terza posizione grazie alla propria difesa (seconda nella lega per il RPM). L'infortunio di Tony Parker dovrebbe infatti essere tamponato da Patty Mills, ottimo playmaker offensivo. Popovich è pronto a stupire ancora e l'acquisto di Rudy Gay potrebbe consegnarci l'ennesimo giocatore "rivalutato" dal sistema Spurs. [/nextpage] [nextpage title="4° Houston Rockets" ]

 4° Houston Rockets

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 67%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 71%.
  • media percentuale vittorie: 69%.
Houston con l'aggiunta di Chris Paul ha migliorato il suo RPM portandolo tra i più efficaci della lega. Offensivamente i Rockets non lasciano alcun dubbio nonostante il mancato arrivo di Carmelo Anthony. La dirigenza ha provato qualsiasi soluzione per trovare una terza franchigia disposta a partecipare ad una trade a tre squadre ma senza successo. La fase difensiva beneficerà sicuramente dell'arrivo di due specialisti come P.J. Tucker e Luc Richard Mbah A Moute e potrebbe quindi rivelarsi la vera "novità tattica" della squadra di coach Mike D'Antoni, sicuramente già pronto a garantire il giusto spazio all'incredibile accoppiata Harden-Paul. Soprattutto "cp3" è chiamato ad una stagione intensa e molto difficile: non basteranno gli assist e le conclusioni da autentico trascinatore, Paul dovrà mostrare tutto il suo carisma anche in difesa, servendo così d'esempio all'intero roster. [/nextpage] [nextpage title="5° Minnesota Timberwolves" ]

 5° Minnesota Timberwolves

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 61%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 60%.
  • media percentuale vittorie: 61%.
Minnesota a prima vista sembra essere la franchigia più sopravvalutata di questo RPM, soprattutto se si considera l'impatto difensivo non certo eccellente (ventesimo per efficacia). L'aggiunta di Jimmy Butler alle due stelle Karl-Anthony Towns e Andrew Wiggins dovrebbe però cambiare drasticamente il trend, considerando anche l'acquisizione di ottimi prospetti come Jeff Teague, Jamal Crawford e Taj Gibson. I T-Wolves si candidano al ruolo di "mina vagante" della Western Conference, coach Thibodeau ha ottenuto tutti i profili richiesti e siamo sicuri che darà sin da subito la propria impronta alla squadra, con un occhio di riguardo alla fase difensiva, peculiarità sempre ben strutturata dall' head-coach. [/nextpage] [nextpage title="6° Los Angeles Clippers" ]

 6° Los Angeles Clippers

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 60%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 59%.
  • media percentuale vittorie: 60%.
Lob City a sorpresa non sembra essere terminata con l'addio di Chris Paul; gli arrivi di Patrick Beverley e Lou Williams hanno tamponato la perdita di "cp3" e l'aggiunta di Milos Teodosic rappresenta una vera scommessa. Molto dipenderà dalla stato di salute delle due forward Blake Griffin e Danilo Gallinari, senza il loro apporto costante i Playoffs sarebbero una chimera. [/nextpage] [nextpage title="7° Denver Nuggets" ]

 7° Denver Nuggets

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 57%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 50%.
  • media percentuale vittorie: 54%.
Denver è stata sconfitta nel testa a testa con Portland lo scorso anno (nella corsa alla post season) venendo anticipata di una sola lunghezza. L'aggiunta di una "All-Star" come Paul Millsap e la crescita costante di Nikola Jokic dovrebbero portare i Nuggets a centrare il loro obbiettivo. [/nextpage] [nextpage title="8° New Orleans Pelicans" ]

 8° New Orleans Pelicans

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 54%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 53%.
  • media percentuale vittorie: 54%.
New Orleans dovrebbe essere la vera contendente ad Ovest per l'ottavo posto nei PO; i dubbi ricadono tutti sull'adattamento di giocatori come Rajon Rondo al progetto tecnico. Probabilmente la franchigia più "misteriosa" della lega. Sarà fondamentale trovare la chiave del dualismo tra Anthony Davis e DeMarcus Cousins, vero è proprio "fattore x" dei Pelicans. L'arrivo di Tony Allen inoltre, garantisce una maggiore solidità difensiva, oltre che un'ottima arma in uscita dalla panchina. [/nextpage] [nextpage title="9° Portland Trail Blazers" ]

 9° Portland Trail Blazers

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 54%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 51%.
  • media percentuale vittorie: 53%.
Portland era arrivata alla post season nella scora stagione ma, il salary cap bloccato non ha permesso a Lillard e compagni di elevare il porprio RPM; per questa ragione i Blazers potrebbero essere superati dalle dirette avversarie per uno spot nei PO. La corsa per convincere Carmelo Anthony a trasferirsi nell'Oregon non pare poter dare un buon esito, il futuro di Portalnd dipenderà dalle prestazioni e sopratutto dalla continuità espressa dal trio: Lillard-McCollum-Nurkic. Lo scorso anno l'arrivo del pivot bosniaco nell'ultima finestra di mercato era coincisa con l'approdo, in rimonta, alla griglia dei Playoffs: si prospetta una regual season combattuta per i Blazers. [/nextpage] [nextpage title="10° Utah Jazz" ]

 10° Utah Jazz

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 55%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 49%.
  • media percentuale vittorie: 52%.
Utah sarà sicuramente ridimensionata dalla perdita di Gordon Hayward. L'arrivo di Ricky Rubio potrebbe non bastare offensivamente ma l'aggiunta di ottimi difensori come Donovan Mitchell, Thabo Sefolosha e Ekpe Udoh dovrebbero garantire a Utah una difesa granitica; per il RPM la seconda per efficacia subito dietro Golden State. I Jazz partono con un pronostico sfavorevole ma hanno già dato prova dell'ottima organizzazione di gioco data da Quin Snyder e potrebbero ripetersi ancora. Lasciamo dunque aperta la lotta per l'ottavo posto, tenendo sempre in considerazione che l'head coach di Utah è senza ombra di dubbio il vero "fattore aggiunto" di Salt Lake City. [/nextpage] [nextpage title="11° Memphis Grizzlies" ]

 11° Memphis Grizzlies

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 43%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 44%.
  • media percentuale vittorie: 44%.
Memphis dovrebbe essere una delle franchigie a pagare il prezzo più alto del livello sempre più alto di competitività della Western Conference; la settima posizione dello scorso anno non è garantita dato lo scarso upgrade fatto dai Grizzlies in questo mercato. La squadra appare agli albori di una futura rebuilding. [/nextpage] [nextpage title="12° Los Angeles Lakers" ]

 12° Los Angeles Lakers

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 40%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 42%.
  • media percentuale vittorie: 41%.
l'aggiunta di validi elementi validi come Lonzo Ball, Kentavius Caldwell-Pope, Brook Lopez ed Andrew Bogut hanno sicuramente rafforzato il RPM offensivo dei Lakers ma, difensivamente, i gialloviola presentano ancora molte lacune (ventottesima difesa della lega). Distanza troppo grande per poter sognare i PO. [/nextpage] [nextpage title="13° Dallas Mavericks" ]

 13° Dallas Mavericks

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 43%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 36%.
  • media percentuale vittorie: 40%.
Mark Cuban ha descritto la proprio franchigia come una squadra in piena rebuilding. La conferma di Nerlens Noel e l'aggiunta di un prospetto interessante come Dennis Smith Jr. dovrebbe garantire a Dallas qualche speranza di competitività senza però poter puntare alla post season. [/nextpage] [nextpage title="14° Phoenix Suns" ]

 14° Phoenix Suns

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 37%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 39%.
  • media percentuale vittorie: 38%.
Phoenix presenta una delle due difese peggiori dei Lakers secondo il RPM; la presenza di talenti assoluti come Devin Booker e Josh Jackson non sembra poter garantire quindi nessuna speranza ai Suns per la prossima stagione. Il "caso Irving" si è risolto senza il coinvolgimento di Phoenix, garantendo così una lunga permanenza alla quarta scelta assoluta dell'ultimo Draft . In ogni caso il talento non manca in Arizona, Devin Booker è pronto ad esplodere e dietro di lui una folta schiera di giovani promesse è impaziente di dimostrare il proprio valore: da Marquese Chriss ad Alex Len, senza dimenticare Dragan Bender, Tyler Ulis e l'attesissimo Josh Jackson. [/nextpage] [nextpage title="15° Sacramento Kings" ]

 15° Sacramento Kings

  • previsione percentuale vittorie ESPN: 34%.
  • previsione percentuale vittorie GazzettaNBA: 36%.
  • media percentuale vittorie: 35%.
l'aggiunta dei veterani Vince Carter, George Hill e Zach Randolph (tutt'ora bloccato dai problemi legali avuti durante l'estate) potrebbe giovare a Sacramento senza però migliorare di fatto la qualità della fase offensiva, secondo peggior attacco della NBA per il RPM; inoltre i Kings dovrebbero "tankare"in questa stagione per potersi garantire delle pick nel Draft del 2019, al momento non assicurate per Sacramento. Vedremo se Bogdan Bogdanovic, Buddy Hield e la quinta scelta assoluta del Draft 2017 De' Aaron Fox riusciranno ad invertire la tendenza negativa degli ultimi anni. Sicuramente il progetto tecnico è ben solido (a differenza degli anni passati). [/nextpage]

Commenti

Michael Jordan: The Best moments
UFFICIALE: Missione compiuta per Cleveland, Jefferson e Felder passano agli Hawks