Houston Rockets

DeAndre Jordan vuole Chris Paul, Capela saluta i Rockets?

Il texano ha manifestato alla dirigenza dei Los Angles Clippers la sua volontà di andar via. La destinazione più gradita è proprio Houston ma molto dipende dal destino di Clint Capela.

Gabriele Scaglione
08.06.2018 17:06

 

L'NBA è ormai giunta al termine e, come di consueto, le squadre hanno già iniziato a programmare la prossima stagione. Il Draft 2018, infatti, è ormai alle porte ma l'attenzione delle franchigie è rivolta anche al mercato dei free agency e alle possibili trade, che anche quest'anno potrebbero riservare delle sorprese decisamente interessanti.

 

Fra le squadre più attive in questa prima parte di off-season ci sono anche gli Houston Rockets che, dopo essere arrivati ad un passo dalle Finals, vogliono compiere il definitivo salto di qualità e sovvertire l'egemonia ad Ovest dei Golden State Warriors. Per farlo bisognerà puntare soprattutto sul talento di Chris Paul, protagonista assoluto degli ultimi Playoffs.

 

Dopo essere riuscito a giocare le prime finali di Conference della sua carriera, il 33enne di Lewisville vuole fare un ulteriore passo in avanti e arrivare a giocarsi quell'anello che per adesso manca ancora nel suo straordinario palmarés. Per accontentarlo i razzi dovranno ridefinire un roster già competitivo, magari affiancando a CP3 giocatori che lui conosce già.

 

E' il caso per esempio di DeAndre Jordan, compagno di squadra di Paul durante la sua parentesi losangelina, che di recente pare abbia espresso alla dirigenza dei Los Angeles Clippers la volontà di andar via. Sembra, infatti, che il 29enne texano non abbia gradito la cessione di Blake Griffin; inoltre il richiamo della sua Houston si fa sentire sempre di più ogni anno che passa.

 

 

I Rockets però, un centro di assoluto livello ce lo hanno già ed è decisamente più completo e più giovane di Jordan; parliamo ovviamente di Clint Capela. Averli entrambi è praticamente impossibile per i razzi dal momento che lo stipendio annuo del 29enne, pari a circa 22 milioni di dollari, supera di gran lunga lo spazio salariale a disposizione di Houston che tra l'altro quest'estate dovrà fare i conti anche con diversi rinnovi di contratto.

 

Uno di questi riguarda proprio Capela, la cui permanenza in Texas, comunque, è tutt'altro che scontata. Come vi avevamo già anticipato diverso tempo fa, infatti, lo svizzero diventerà free agent e sono tantissime le squadre pronte a mettere sul piatto un contratto con molti soldi per arrivare al ventiquattrenne.

 

E se Capela dovesse partire allora sì che DeAndre Jordan potrebbe diventare un'opzione concreta. A questo punto si tratta solamente di capire quanto i Rockets sono disposti ad offrire per trattenere il gioiellino svizzero e chi dei due preferirebbe avere al proprio fianco Chris Paul. Insomma, CP3 potrebbe essere decisivo e una volta tanto senza la palla a spicchi in mano.

 

Commenti

Sarunas Jasikevicius: chi è il nuovo obiettivo dei Raptors
LeBron James perde le staffe con i compagni. Sarà addio?