News

LeBron James: "I miei figli saranno un fattore decisivo per la mia carriera"

Alessio Bonavoglia
12.01.2018 12:44
Questa è la sua quindicesima stagione in NBA, ha 33 anni, ma ogni anno sembra migliorarsi sempre di più. LeBron James non ha intenzione di fermarsi, almeno per il momento. Fosse per lui, continuerebbe a giocare per moltissimi anni, fino a ché il fisico glielo permetterà. Il basket è, e sempre sarà tra le cose più importanti della sua vita. Eppure c'è qualcosa di più importante, che potrebbe fargli cambiare idea prima. E sono i suoi figli. 
"L'unica cosa che potrebbe farmi smettere prima, è la preoccupazione di non vedere i miei figli crescere. Ho un figlio di 13 anni, LeBron Jr., che è al 7th grade (corrisponde alla seconda media, ndr) ed è anche un buon giocatore di basket. Per colpa dei viaggi, sono mancato già a quattro delle sue partite. E la cosa mi fa schifo. Ho un altro figlio, di 10 anni Bryce, e una bambina di 3 anni, Zhuri. La mia parte materna a volte emerge. Questo sarà un fattore decisivo per quanto riguarda la mia permanenza in NBA."
LeBron James non ha mostrato segni di cedimento nonostante l'avanzare degli anni. Questa stagione sta viaggiando con una media impressionanti di 27.2 punti, 9.0 assist, 8.2 rimbalzi, 1.7 palle rubate e 1.1 stoppate per partita. È un serio candidato al premio MVP di quest'anno, e le sue prestazioni sono uno dei motivi per il quale i Cleveland Cavaliers sono a 26-14 a questo punto della stagione. Non sente per nulla le 33 primavere e le 7 finali consecutive sulle spalle. Il King da quando è in NBA, cioè dall'età di 18 anni, ha giocato circa l'80% delle partite disponibili. E non ha mai perso più di 13 partite in una stagione. Insomma, una macchina indistruttibile, una forza della natura, che però mette al primo posto l'amore per i suoi figli: 
"Ho fatto più di quanto mi aspettassi. A questo punto della mia carriera, sto solo aggiungendo ingredienti pazzi sulla torta come farebbe mia figlia. Getta qualsiasi tipo di cosa nella torta, e qualsiasi cosa accada, che accada pure!"
Con la speranza che quella torta finisca il più tardi possibile e ci consenta di continuare ad ammirare le gesta di questo splendido atleta!

Commenti

Il grande rimpianto dei Denver Nuggets: Donovan Mitchell!
Minnesota difende il proprio branco: rifiutato lo scambio Towns-Griffin proposto dai Clippers!