Rumors

Philadelphia risponde a Detroit con Lou Williams o Marco Belinelli?

Emanuele
06.02.2018 11:15
A due giorni dalla chiusura del mercato NBA si muovono "vistosamente" anche i Philadelphia 76ers. La franchigia di coach Brett Brown sta lottando con tutte le proprie forze per raggiungere i playoffs, ma l'approdo di Blake Griffin a Detroit (clicca qui) rappresenta una seria minaccia per l'attuale ottavo ed ultimo posto della Eastern Conference occupato attualmente da Joel Embiid e compagni. I 76ers infatti hanno un record di 25-25, ossia il 50% di vittorie, così come i Pistons (avanti di due partite giocate) che però dopo la trade dell'ex Clippers hanno inanellato quattro vittorie consecutive. E' chiaro che questi Philadelphia 76ers presentano alcuni punti di forza e alcuni punti deboli. Tra questi ultimi c'è senz'altro la mancanza di un leader della second unit, capace di mantenere un vantaggio o di chiudere definitivamente i giochi e soprattutto di un giocatore che rappresenti una solida minaccia perimetrale. Motivo per cui nelle ultime ore tra gli uffici della Pennsylvania sta circolando il nome di Lou Williams! L'ex compagno di squadra di Blake Griffin sta disputando la miglior stagione della sua carriera, tanto dall'aver sfiorato la convocazione All-Star, con una media punti di 23.4, con il 44.1% dal campo ed una fantastica precisione da dietro l'arco del 38.3%. Esattamente ciò che serve a Philadelphia per assicurarsi un ulteriore spinta verso la postseason. Inoltre il contratto da 7 milioni di dollari rappresenterebbe un vero e proprio affare poichè il giocatore tra 5 mesi scarsi diventerà free agent. Per Lou sarebbe anche un ritorno a "casa", dal momento che nel lontano draft 2005, furono proprio i 76ers con la 45esima scelta assoluta a far annunciare all'allora Commissioner David Stern il nome di Lou Williams. Con i 76ers 455 presenze in 7 anni e 5.158 punti a referto. Ma quale sarebbe il prezzo da pagare per riportare Sweet Lou dalla città degli angeli alla città dell'amore fraterno? I Clippers hanno già fatto sapere (a Cleveland ad esempio) che per lasciar partire Williams vogliono almeno una prima scelta al draft. Un qualcosa che al momento il GM Bryan Colangelo non è disposto a concedere, nonostante ci sia la grande voglia di consegnare a coach Brown un solido tiratore perimetrale. Al massimo il GM è disposto a sacrificare Richaun Holmes, Timothe Luwawu-Cabarrot e una futura seconda scelta al draft. Motivo per cui Colangelo potrebbe virare sull'attuale giocatore degli Atlanta Hawks Marco Belinelli. Anche il cestista azzurro infatti è nell'ultimo anno di contratto e percepirà 6.6 milioni di dollari entro la fine della stagione per poi diventare free agent. In questa stagione ha una media punti di 11.4 (superiore ai 9.8 in carriera), ma soprattutto sta tirando con il 41.1% dal campo e il 37.2% da dietro l'arco. Se Philadelphia è a caccia di tiratori più affidabili (considerando il vistoso calo di Robert Covington) il Beli rappresenta più che un opportunità. Inoltre gli Hawks non chiederebbero neanche una futura prima scelta al draft per lasciarlo partire...

Commenti

TIMEOUT | Kyrie Irving: la vita e il basket ti mettono a dura prova
UFFICIALE: I Bucks prelevano Tyler Zeller da Brooklyn