Story of the Game

Fat Lever, il più sensazionale e sottovalutato giocatore della storia NBA

21.11.2017 11:09
Il prossimo 2 dicembre, in occasione del match tra Denver Nuggets e Los Angeles Lakers, la squadra del Colorado ritirerà il numero 12 in onore del suo ex giocatore Lafayette Lever, noto ai più semplicemente come Fat Lever. Ai più giovani il nome di Fat Lever molto probabilmente dirà poco, eppure stiamo incredibilmente parlando di uno dei più sensazionali giocatori di fine anni '80. A cavallo tra il 1984 e il 1990, Fat è stato capace di trascinare i suoi Nuggets ai playoffs in tutte e sei le stagioni disputate sulle montagne del Colorado. In quegli anni magici ha tenuto medie da assoluto protagonista: 17.0 punti, 7.6 rimbalzi, 7.5 assist, 2.5 palle rubate, con il 45.4% dal campo e il 30.5% dalla lunga distanza. Alto 190 cm per appena 77 kg di peso, Fat è stato Jason Kidd ancor prima che Jason Kidd mettesse piede al liceo. Incredibile rimbalzista per la sua statura, eccelso passatore sia in situazioni di contropiede che in situazioni di difesa schierata. Fat Lever viene ad oggi considerato come uno dei più sottovalutati giocatori del panorama NBA, reo di aver vissuto i suoi anni migliori nel periodo dominato da Magic Johnson. Due volte All-Star, una volta secondo miglior quintetto assoluto e secondo miglior quintetto difensivo, Fat Lever è ottavo ogni epoca per i giocatori NBA con il maggior numero di triple doppie in carriera. Oltre a Jason Kidd e Wilt Chamberlain, può vantare il fatto di essere l'unico giocatore ad aver messo a segno 15 o più punti, rimbalzi e assist in una singola partita di Playoffs. Oggigiorno le sue doti cestistiche sono ampiamente riconosciute nell'intero panorama NBA, tant'è vero che Fat ricopre il ruolo di responsabile dello sviluppo dei giocatori per i Sacramento Kings. In altre parole significa che Lever in questa stagione si occuperà, tra gli altri, dello sviluppo di De'Aaron Fox, guarda caso una delle più promettenti guardie dell'ultimo Draft NBA e, guarda sempre il caso, fortemente voluto dai Sacramento Kings. Il rookie da Kentucky, infatti, ha dimostrato al College di saper essere un giocatore estremamente completo, esattamente come Fat Lever ai suoi tempi. Se prima di leggere questo articolo non conoscevate Fat Lever, prendetevi il giusto tempo per guardare qualche suo video e capirete quanto sia stato antesignano per molti degli odierni giocatori NBA. Ricordatevi, inoltre, di guardare la gara del ritiro del suo numero, per onorarlo al meglio, come nella sua carriera purtroppo non sempre è stato fatto. Lafayette Lever, per tutti Fat, semplicemente il più sensazionale e sottovalutato giocatore ad aver solcato un campo da gioco NBA.

Commenti

Jusuf Nurkic, un centro "underrated"
Kyle Anderson: my time is now!