Rumors

Oklahoma City Thunder: qualche colpo in arrivo per sostituire Roberson?

06.02.2018 20:35
Con le ultime ore di mercato che stanno lentamente svanendo, la maggior parte delle franchigie sono in fermento per cercare di trovare un equilibrio definitivo per i loro roster. Fra queste è lecito chiedersi se ci siano gli Oklahoma City Thunder, aspiranti contender nella infernale Western Conference. Dopo una partenza del tutto altalenante, al fronte di 12 sconfitte e 8 vittorie, i Thunder sembravano aver trovato la quadratura del cerchio. Questo anche grazie all’amalgamarsi di giocatori difensivi con altri offensivi. Fra questi c’è Andre Roberson che, a causa del tendine rotuleo, ha terminato in anticipo la propria stagione. L’equilibrio trovato fra difesa e attacco è stato sicuramente destabilizzato dallo sfortunato infortunio di Roberson. Il numero 21 dei Thunder era garante del sistema difensivo di coach Donovan. Con lui in campo i Thunder subivano 11.8 punti in meno rispetto a quando si trovava seduto in panchina. Inoltre senza Roberson, che può essere tranquillamente uno dei migliori difensori perimetrali della lega, gli avversari tirano con il 2.8% in più e il tiro da tre punti aumenta dal 35% al 37%. Con l’aiuto delle statistiche sorge infatti il dubbio, ammesso che lo sia, se i Thunder debbano “mettere mano” sul mercato per sostituire Roberson, ma soprattutto per migliorare un team che ad inizio stagione sembrava essere destinato a mettere in difficoltà i Golden State Warriors. I Thunder, innanzitutto, potrebbero “correre ai ripari” sostituendo Roberson con un giocatore che già “hanno in casa”. Stiamo parlando di Paul George che ha contribuito notevolmente nel miglioramento della difesa degli Oklahoma City Thunder. L’ex Indiana Pacers è infatti quinto nella classifica dei palloni rubati individualmente per 100 possessi. La scelta di cambiare ruolo, e sistema di gioco, non alletta però giocatori e coach. Inoltre anche se si dovesse attuare questo cambiamento il roster dei Thunder si presenterebbe comunque deficitario sotto certi aspetti. Inoltre Roberson attraverso la sua prestanza difensiva colmava il deleterio Gap offensivo del proprio gioco, ma ora che non ci sarà più sarà necessario cercare almeno una opzione che sia rilevante offensivamente o difensivamente. Inoltre i Thunder si trovano quattordicesimi per punti segnati, un dato fin troppo magro per una squadra che vede nella propria starting lineup alcuni tra i migliori giocatori del pianeta. La dirigenza dei Thunder dovrà inoltre pensare al salary cap, già abbondantemente superato, ma con un record tutt’altro che positivo, che potrebbe portare OKC sia al quinto o ad un ottavo posto per accedere ai playoffs, qualche modifica dovrà pur essere fatta.

Commenti

Ryan Anderson: vittima sacrificale degli Houston Rockets?
UFFICIALE: Lou Williams rinnova con i Clippers, pretattica di mercato?