Infermeria

#INFERMERIA: Warriors in emergenza: Klay Thompson out almeno per una settimana!

Golden State perde un altro componente dei Big Three, Houston si allontana...

14.03.2018 19:00

Contrariamente a quanto si potesse pensare, l'infortunio di Klay Thompson è più grave del previsto. Secondo alcuni esami odierni, Klay si è fratturato il pollice destro e verrà rivalutato il 22 marzo. Per questo c'è molta preoccupazione fra gli addetti ai lavori, che pensano possa saltare diverse partite. Lo Splash Brother non è avvezzo agli infortuni, considerato che non manca a più di cinque match consecutivi dalla stagione 2012-2013.

Il problema al pollice è nato nella scorsa partita persa contro Minnesota per 109-103. Durante essa però, il numero 11 ha continuato a giocare, forse sottostimando il dolore. In ogni caso, lo staff si aspetta che Thompson possa tornare in campo entro la fine del mese e quindi recuperare in non più di due/tre settimane. Ricordiamo che KT in questa stagione ha messo a referto 19.7 punti a partita con quasi il 44% dall'arco.

Il problema degli infortuni è però serio per i Warriors, dato che la lista si è ormai fatta lunga. Infatti, fra i convalescenti troviamo innanzitutto Stephen Curry, che sta recuperando dalla distorsione alla caviglia, e Draymond Green, messo fuori proprio nelle ultime ore anche se non dovrebbe avere uno stop lungo.

Fra gli altri, rimane in dubbio Andre Iguodala per la prossima partita, mentre non rivedremo ancora né David West né Patrick McCaw, che comunque torneranno prima della fine della regular season. Insomma, la rimonta sugli Houston Rockets sembra molto difficile, adesso che anche Klay Thompson si è fermato e Durant si troverà spesso "solo sull'isola".

Commenti

Toronto Raptors: i 5 motivi per credere nelle NBA Finals!
Le perplessità di Andrew Wiggins