Oklahoma City Thunder

Russell Westbrook: "La NBA deve essere in grado di proteggere i giocatori"

Alessio Bonavoglia
04.02.2018 14:42
Nel finale della partita di ieri tra i suoi Oklahoma City Thunder ed i Denver Nuggets, Russell Westbrook è tornato su quanto accaduto nel finale del match, quando un tifoso dei Nuggets, visibilmente in visibilio per la vittoria della sua squadra, grazie ad una tripla allo scadere di Gary Harris, si è avvicinato a Westbrook, provocandolo. L'MVP allora, ha reagito spingendo il tifoso, che poi è stato allontanato. Il fatto è stato giudicato inaccettabile dal numero 0, che ha detto:
"La lega deve essere in grado di proteggere i giocatori. I fans sono ovviamente lì per godersi la partita, ma non possono venire sul parquet. Questo è assolutamente inaccettabile. Questo è un problema che l'NBA dovrebbe analizzare e tentare di risolvere."
Una delle cose che più rende emozionante assistere ad un match NBA è proprio la vicinanza dei fans ad esso. A differenza di altre leghe, come l'NHL e l'NFL, dove i tifosi sono separati dal campo con delle vetrate o dei fossati, in NBA si può assistere al match anche da bordo-campo. Essere così tanto vicini all'azione permette di sentire ogni cigolio delle sneakers, vedere ogni sorriso o smorfia, e quasi vivere la gara. Però sempre nel rispetto più assoluto delle regole e degli atleti, che comunque, stanno svolgendo il proprio lavoro. Per questo vi è un NBA Fan Code of Conduct, dove appunto c'è scritto che i tifosi non possono fare risse, lanciare oggetti in campo, o entrarci. Pena in caso di mancato rispetto delle regole, l'allontanamento. Per questo l'NBA ha sollecitato il personale di sicurezza delle squadre e delle arene, invitandoli ad essere più vigili per evitare che ci siano nuovi scontri del genere. Detto ciò, Russell Westbrook meriterebbe un ammenda per aver spinto un tifoso? Oppure il gesto può essere giudicato una reazione naturale ed umana, e quindi da non sanzionare?

Commenti

I Sixers influenzeranno la reputazione di Blake Griffin?
Intrigo biancoverde: i Boston Celtics mettono sul mercato Marcus Smart!