Washington Wizards

Wall e Beal lanciano la sfida: "Siamo la miglior squadra ad est!"

04.10.2017 16:05
Passati forse un po' troppo in sordina per la trade tra Celtics e Cavaliers, gli Washigton Wizards vogliono dimostrare sul parquet quanto veramente valgono. La squadra capitolina ieri notte ha debuttato al Verizon Center davanti ai propri tifosi contro i Guangzhou Long Lions, team allenato dall'italiano Andrea Mazzon. Inutile dire che gli statunitensi si sono imposti facilmente per 126-96 nonostante l'assenza sul parquet di John Wall, il quale però nel post partita si è reso protagonista davanti ai microfoni di ESPN:
"Partiamo con grandi ambizioni, siamo una delle franchigie più forti dell'Eastern Conference e puntiamo a vincere il titolo. Io sono uno dei giocatori più forti in circolazione, non vedo il motivo per cui non dovrei ambire al massimo".
Il playmaker dei Wizards ormai non si pone più limiti, ha una voglia matta di tornare a giocare e si sta caricando a pallettoni.
"Punto ad essere l'MVP quest'anno, le mie aspettative sono molto alte, non devo fallire. Quello che sta per iniziare è l'anno più importante della mia carriera da giocatore di basket". 
E come dargli torto? Lo scorso anno ha fatto una stagione a dir poco pazzesca, piena di giocate decisive come questa grazie alla quale ha portato a gara-6 la serie contro i Boston Celtics. Il prodotto dei Kentucky Wildcats ha viaggiato ad oltre 20 punti e 10 assist di media, cosa che è riuscita solamente a Russell Westbrook e James Harden nella passata stagione. Sulla sua lunghezza d'onda è Bradley Beal, l'altro componente degli "Splash Brother della Eastern Conference":
"Ho buone sensazioni, ci stiamo allenando bene. Siamo la squadra migliore dell'Est. Sento che siamo la squadra da battere, questo ovviamente è poi da dimostrare sul campo in ogni singola gara che saremo chiamati a disputare".
Attenzione a non sottovalutare troppo questi Washington Wizards perchè hanno dimostrato di essere in grado di saper fare delle grandi cose. John Wall e Bradley Beal hanno lanciato il guanto di sfida, adesso tocca a Boston e Cleveland prenderlo e dimostrare sul parquet che sono superiori!

Commenti

E' tempo di certezze nella Motor City: dove è finito Reggie Jackson?
Nuovo All-Star Game, le reazioni dalla lega: molta positività in mezzo a qualche tradizionalista