News

La peggior prestazione della carriera di LeBron James

10.01.2018 13:36
E' ancora sotto gli occhi di tutti l'incredibile debacle dei Cleveland Cavaliers sul campo dei Minnesota Timberwolves di ieri notte. Un match andato storto dal primo all'ultimo minuto, che ha messo in evidenza anche le difficoltà dei Cavs di inserire Isaiah Thomas in tutto il sistema già arrotato da tempo. E' stata una partita flop soprattutto per LeBron James che ha fatto registrare una delle sue prestazioni più impietose con 10 punti (4/8 dal campo), 8 rimbalzi, 5 assist, 3 palle perse e 2 stoppate ricevute. Si era capito che fosse una serata complicata già dal prepartita quando James rilasciò queste dichiarazioni:
"Non sono più giovani[Andrew] Wiggins è l'unico ragazzo giovane. Lui e Tyler Jones".
Una svista piuttosto curiosa perchè il Tyler Jones non esiste, almeno in NBA. Il vero nome del play di Minnesota è Tyus! Il giovane canadese sta trovando molti minuti importanti visto l'infortunio di Jeff Teague, e di certo non lo sta facendo rimpiangere fornendo prestazioni di qualità e quantità. L'ex prodotto dei Duke Blu Devils probabilmente si è legato al dito quell'errore del Re, voleva farsi ricordare una volta per tutte. Il primo episodio del match in cui i due si sono incrociati direttamente non è andato proprio a favore di Jones, anzi: in campo aperto Tyus ha provato un lay up, il quale è stato rimandato al mittente da James con una stoppata di pura potenza. Il classe '96 dei Twolves non si è dato per vinto però. Qualche azione successiva Dwane Wade conduce una transizione veloce: l'ex Miami Heat prima supera Jimmy Butler, poi ha davanti Tyus Jones che però gli ruba il pallone e va a schiacciare, eludendo la stoppata di James e facendo esplodere il Target Center. Della serie: "chissà se adesso caro LeBron ti ricorderai di me!" Come detto ad inizio articolo, il Re contro i lupi di Minneapolis ha offerto una delle prestazioni più deludenti, se non la più deludente, della sua carriera: basti pensare che il suo +/- in 27 minuti di gioco è stato di -39. Il più basso di sempre. In più non accadeva che segnasse solo 10 punti dal lontano 2007, nel match di Halloween contro i Dallas Mavericks in cui mise a referto gli stessi punti nella sconfitta per 92-74. Ma non provate a chiedere a James del plus/minus...:
"Non mi importa niente del plus/minus. Ho perso una partita e quindi cosa mi dovrebbe importare di questa statistica? Non me ne frega niente di niente del plus/minus".
Eppure siamo convinti che la prossima volta che incontrerà Tyler Jones... pardon Tyus Jones, di quel plus/minus il Re di Cleveland se ne ricorderà eccome!

Commenti

Non per soldi ma per vincere: Anthony Davis agli Warriors?
Nikola Mirotic: destinazione Salt Lake City?