Ovest

Gerald Green: l'aria di casa e quel precedente che fa sperare

08.01.2018 12:04
Uno dei giocatori più in forma in casa Houston Rockets è l'ultimo arrivato Gerald Green. Dopo essere stato snobbato praticamente da tutti, l'ex Celtics è giunto alla corte di Mike D'Antoni con un contratto non garantito e si è conquistato la conferma fino al termine della stagione a suon di prestazioni e numeri da capogiro. Molti ritengono che l'exploit di Green sia soltanto un fuoco di paglia e che il giocatore nativo di Houston tornerà presto nel dimenticatoio. Tuttavia c'è un precedente che fa ben sperare i tifosi dei Rockets. Si tratta di Lou Williams, attualmente uno dei papabili candidati, per non dire il favorito numero uno, al premio di sesto uomo dell'anno. Williams fu prelevato dai razzi a stagione in corso (precisamente a febbraio), esattamente come Green. Partendo dalla panchina collezionò una media di 14.9 punti a partita in regular season e 12.8 ppg nei playoffs in cui i Rockets furono eliminati dai San Antonio Spurs in semifinale di Western Conference. Risultato immagine per lou williams Al termine dell'anno si piazzò al secondo posto nella corsa al SMOY, preceduto solamente dall'allora compagno di squadra Eric Gordon. Al pari di Patrick Beverley risultò poi fondamentale come pedina di scambio nella trade che ha portato Chris Paul a giocare nella franchigia texana. Gerald Green finora ha giocato solamente 6 partite a Houston, ma attualmente viaggia con 16.5 ppg, quasi due in più rispetto alla media di Lou Williams in maglia Rockets e soprattutto quasi 7 in più rispetto alla sua media in carriera (9.7). In più sta tirando dall'arco con una naturalezza impressionante. Lo testimoniano le percentuali: 51%. Stephen Curry, che viene considerato uno dei migliori tiratori da 3 dell'era moderna, quest'anno viaggia appena (si fa per dire) con il 41.1%. Certo, è ancora presto per dire se Green potrà essere il nuovo Lou Williams, ma almeno per il momento l'aria di casa sta facendo decisamente bene a Geraldone. Che D'Antoni abbia pescato un altro jolly dal mazzo?

Commenti

Le 5 trade che sposterebbero gli equilibri
Kelly Olynyk: i cambiamenti ci fanno capire quanto valiamo