NCAA & Draft

DeAndre Ayton svela in quale franchigia vorrebbe giocare

DeAndre Ayton, dopo una stagione di tanti alti e qualche delusione, si vedrebbe bene in una particolare squadra NBA

02.04.2018 07:30

Il momento cruciale nella NBA sta arrivando e le squadre continuano a lottare per aggiudicarsi le migliori posizioni nei playoffs. Nella NCAA, invece, il momento più importante è già arrivato ma, fra le squadre giunte alle Final Four, non c’è quella di DeAndre Ayton. Il prospetto di Arizona ha già le idee chiare sul suo futuro ed è intrigato soprattutto da una squadra NBA: i Phoenix Suns.

Onestamente mi vedrei bene ai Phoenix Suns. Vedo un potenziale Shaq e Kobe 2.0 con al fianco Devin Booker”

Parole al limite del presuntuoso, quelle da parte di Ayton, il quale però è consapevole che per ottenere dei risultati ci vuole anche un pizzico di coraggio, incoscienza e carattere. Doti che Ayton ha evidenziato nel corso della passata stagione viaggiando a 20.1 punti, 11.6 rimbalzi e 1.9 stoppate di media in 33.5 minuti ad ogni allacciata di scarpe. Il diciannovenne nativo delle Bahamas ha guidato la sua squadra a 27 vittorie e 8 sconfitte attraverso una stagione che prometteva molti di più per quanto riguarda i risultati corali del team.

Arizona University è, infatti, uscita al primo turno delle March Madness, facendosi asfaltare da Buffalo con un sonoro 89-68. Non sono bastati i 14 punti ed i 13 rimbalzi di Ayton. Quest’ultimo non ha affatto brillato nei momenti che contavano, mostrando tutte le difficoltà di un giovanissimo, ritrovatosi nel corpo di un grande con un enorme potenziale tecnico del quale Ayton è totalmente consapevole, viste le stelle a cui si paragona:

“ Mi ispiro a tutti i Big Men della Lega che sono versatili come Joel Embiid, DeMarcus Cousins, Anthony Davis e, ovviamente, anche Kristaps Porzingis. Cousins, lui si che sa come muoversi. Con la sua altezza la sua forza sul perimetro porta il suo talento dove vuole. Questo è ciò che cercherò di fare quando arriverò nella Lega.”

Ayton ha dato non poche motivazioni, quest’anno, per farsi scegliere alla prima chiamata. Il Draft di quest’anno sarà affollatissimo ma, certamente, se i Suns di Booker e Josh Jackson avessero la possibilità di scegliere un centro come Ayton, per quale motivo non dovrebbero farlo?

Commenti

Il miglior difensore della lega: Rudy Gobert!
Kawhi Leonard vola a New York per la riabilitazione: il rientro si allontana di nuovo?