Ufficialità

UFFICIALE: Jameer Nelson prende il posto di Jordan Crawford ai Pelicans

22.10.2017 08:52
Soltanto due giorni fa i Denver Nuggets avevano tagliato Jameer Nelson per far posto a Richard Jefferson, a suo volta rilasciato dai Cavaliers. L'effetto domino è continuato questa notte, con New Orleans protagonista dell'ultimo movimento di mercato. Nelson ha firmato un contratto di un anno al minimo per veterani, ovvero da 2.3 milioni di dollari, proprio con i Pelicans. Per fargli posto però, hanno dovuto tagliare Jordan Crawford, che probabilmente si sentiva già "sicuro" di rientrare nel roster definitivo. Secondo alcune fonti, il GM Demps avrebbe preferito non tagliare Crawford, il quale ha fatto vedere alcune cose positive in queste prime uscite di regular season, ma la scelta era inevitabile. Tutto sommato il suo contratto era garantito soltanto per 250.000 dollari, quindi la perdita economica è stata minima. Lo staff era più preoccupato di perdere un giocatore che stava iniziando a integrarsi negli schemi e soprattutto a crescere sotto l'aspetto difensivo, ma l'appeal di Nelson è decisamente superiore, anche grazie a ciò che ha dimostrato con Denver. Jameer ha ancora molto da dare al basket, viste le sue qualità di tiratore che vanno a nozze con una coppia di lunghi come Davis e Cousins. Nella stagione passata ha giocato con i Nuggets, comparendo nelle statistiche per 75 partite, con una media di 9.2 punti e 5.1 assist per match. I numeri certo non sono da stella, ma visto il suo ottimo tiro da fuori può senz'altro aiutare i Pelicans che sotto questo punti di vista non sono certo tra i migliori della Lega. Finché Rondo non ritorna, Nelson avrà molti minuti a disposizione e spesso lo vedremo anche al fianco di Holiday, così da aiutare l'intera squadra con le spaziature. Chiaramente la difesa non è il suo forte (e non lo è mai stato), per questo Holiday dovrà assumersi qualche responsabilità in più in fase difensiva, così da dare più equilibrio alla squadra. Insomma, Nelson è arrivato ad essere un All Star nella stagione 2008-2009 quando giocava ai Magic di Howard, e anche se adesso non è più quel giocatore la sua esperienza in campo sarà necessaria per New Orleans.

Commenti

Le 7 trade folli che potrebbero sconvolgere la NBA
#INFERMERIA: Avvio shock, si ferma anche Milos Teodosic