Infermeria

#INFERMERIA: Durant e Green sono pronti a rivitalizzare gli Warriors!

Finalmente arrivano buone notizie per Golden State, penalizzata nell'ultimo periodo dalle pesanti assenze

Riccardo Poletto
28.03.2018 18:34

Nell'ultimo periodo i Golden State Warriors hanno dovuto affrontare il momento peggiore delle ultime tre stagioni, con un record di 3 vinte e 6 perse nelle ultime 9 partite. No, non c'è stato nessun cataclisma: i gialloblù sono solamente dovuti scendere in campo con una squadra rimaneggiata data l'assenza per infortunio di Kevin Durant, Draymond Green, Klay Thompson e Stephen Curry (clicca qui per saperne di più).

Mentre per gli ultimi due la data di rientro è ancora indefinita (e, nel caso di Curry, indefinibile, basandosi sulle recenti dichiarazioni), è ormai sicuro che i primi due ritorneranno disponibili per Steve Kerr a partire dalla partita di giovedì contro i Milwaukee Bucks

Non sarebbe potuta arrivare una notizia migliore per gli Warriors, dato che la situazione si stava facendo decisamente complicata: nonostante le buone prestazioni di Quinn Cook e Nick Young, le rotazioni sono state caratterizzate dalla presenza di un considerevole numero di giocatori in forza ai Santa Cruz Warriors, la squadra di G-League affiliata a Golden State.

A causa dei recenti insuccessi, la franchigia californiana non è riuscita a tenere il passo degli Houston Rockets, fino ad allontanarsi di 6.5 vittorie. In questa striscia senza i propri All-Star, gli Warriors hanno messo a segno una media di 99.7 punti per partita (contro i 114.0 in stagione, primi in NBAsubendone 103.6. Il ritorno di Durant sarà utilissimo per riportare le medie offensive ai propri massimi, mentre Green riprenderà a dare una grossa mano nella metà campo difensiva.

Data l'assenza prolungata di Curry, che con alta probabilità salterà la prima fase dei playoff, è di vitale importanza rimettere in ritmo Durant e Green al fine di garantire la solidità necessaria per affrontare le altre squadre, ben più temibili rispetto agli scorsi anni. L'imminente rientro anche di Klay Thompson (fermo per una frattura al pollice della mano destra) garantisce ai tifosi Warriors che il periodo peggiore è ormai passato e che la squadra potrà concentrarsi serenamente sulla fase finale della stagione.

Come dimostra questo video, in cui Thompson tira con la mano sinistra pur di non stare fermo, la voglia di riprendere è tanta: I Golden State Warriors stanno tornando.

 

Commenti

I motivi del successo dei Portland Trail Blazers
#INFERMERIA: Isaiah Thomas la discesa continua, nuovo intervento chirurgico!