Mercato NBA

I 5 giocatori che in estate miglioreranno il proprio contratto

Guido Boldoni
14.02.2018 22:51
La prossima free agency sicuramente non sarà emozionante come quella della calda estate del 2017. Un aspetto che seguiremo con grande attenzione è legato ad alcuni giocatori che grazie a prestazioni davvero esaltanti potranno ambire a ingaggi economicamente più vantaggiosi rispetto agli attuali. Le franchigie si stanno adattando al crescente tetto del salary cap e, logicamente, nessuna di queste vuole rischiare di strapagare alcuni giocatori come è successo in particolare nelle ultime due free agency. Se da una parte ci appassioneremo ad un draft che si preannuncia scintillante per il numero di talenti che si dichiareranno eleggibili, dall'altra alcune pedine si muoveranno "pretendendo" un adeguamento contrattuale importante. In particolare vi elenchiamo 5 nomi che secondo i media americani miglioreranno clamorosamente il loro salario.

Enes Kanter (New York Knicks) 

Lasciati, tra le lacrime gli Oklahoma City Thunder, nella trade che ha portato Carmelo Anthony finalmente lontano dalla Grande Mela, il cestista turco ha dimostrato tutte le sue qualità come centro titolare degli sventurati New York Knicks. Doppia doppia di media a partita e tanta personalità per il 25enne conosciuto anche per il suo “trash talking”. Probabilmente rimarrà a New York per ritagliarsi un ruolo di primo piano. Secondo le previsioni Kanter potrebbe adottare una piccola strategia, che da un lato potrebbe rappresentare anche un rischio: firmare per un altro anno migliorando leggermente il suo ingaggio per poi arrivare alla free agency 2019 per chiedere il massimo salariale.

Clint Capela (Houston Rockets)

Da oggetto misterioso a centro titolare degli Houston Rockets di Chris Paul e James Harden grazie a Mike D’Antoni. Nel sistema di gioco del coach di origini italiane il ragazzone svizzero è riuscito a essere determinante nonostante il tiro inesistente. Difensore di primissima qualità e rimbalzista fenomenale Capela sceglierà probabilmente di restare in Texas per migliorare ancora il suo gioco. Oggi percepisce "solo" 2.300.000 dollari, ma potrebbe ambire almeno a un nuovo contratto da 10 milioni di dollari. Gli Houston Rockets però hanno poco spazio salariale a disposizione e difficilmente, se decideranno di rifirmare Clint, avranno la possibilità poi di raggiungere un grande obiettivo estivo. Vale la pena puntare forte su Clint Capela?

Aaron Gordon (Orlando Magic)

Da Orlando lui vorrebbe fuggire perché è un giocatore assolutamente ambizioso e difficilmente in Florida potrà centrare almeno una semifinale di conference nel breve periodo. Gordon migliora di anno in anno nonostante i problemi fisici che troppo spesso ne limitano la crescita. Giocatore pronto per essere leader in una squadra verticale, al posto di Derrick Favors negli Utah Jazz o ai Los Angeles Lakers? A conti fatti con un contratto da 5.5 milioni di dollari Aaron Gordon potrebbe ambire almeno a un quadriennale da 12-15 milioni di dollari all'anno in una squadra che punta su di lui, ma tutto dipenderà dalle sue scelte di carriera.

DeAndre Jordan (Los Angeles Clippers)

Uno dei più scontenti di quest’ultimo mercato è il supercentro dei Los Angeles Clippers DeAndre Jordan che sperava di andare a giocare nei Cleveland Cavaliers. Gli scenari che si potrebbero aprire in estate sono tantissimi e una “reunion” con Paul, se Capela decidesse di andare via non è poi così difficile. Anche perchè lo stesso DJ ha svelato che la sua destinazione preferita sarebbero proprio rappresentata dagli Houston Rockets. Nonostante i fans della palla a spicchi siano abbastanza divisi sulle qualità cestistiche di DeAndre, è probabile che quest'ultimo troverà una squadra che gli offrirà il massimo salariale e lo blinderà per almeno 3-4 anni. Ma la voglia di vincere potrebbe incidere sulla scelta della prossima destinazione e soprattutto sul suo nuovo salario?

DeMarcus Cousins (New Orleans Pelicans)

Il terribile infortunio che ha fermato in questa stagione DeMarcus Cousins dovrà essere valutato attentamente in estate, quando il centro diventerà free agent. Oggi insieme a Joel Embiid, Boogie è il 5 più devastante di tutta la NBA e prima di fermarsi ai box ha dimostrato di essere immarcabile quando è in giornata. Un giocatore praticamente perfetto che cambierebbe qualsiasi squadra. Inoltre in quest'anno e mezzo in Louisiana ha mostrato miglioramenti eclatanti anche sotto il punto di vista caratteriale. Data la situazione e considerando il rientro dall'infortunio è molto probabile che l'irascibile DeMarcus sceglierà di rifirmare per un altro anno, anche per riconoscenza verso la squadra che ne sta esaltando tutte le doti. A quel punto per il "contrattone" di DMC se ne riparlerà nella free agency 2019: i Los Angeles Lakers attendono con ansia...

Commenti

I SIGNORI DELLA NBA: Michael Jordan
#INFERMERIA: Stop di almeno 10 mesi per Kristaps Porzingis