New Orleans Pelicans

#INFERMERIA: Infortunio shock per DeMarcus Cousins, stagione finita!

Emanuele
27.01.2018 10:47
25.4 punti, 5.2 assist (massimo in carriera), 12.9 rimbalzi (massimo in carriera), 1.6 stoppate di media a partita ed una chiamata nel quintetto di LeBron James pe il prossimo All-Star Game di Los Angeles. La stagione di DeMarcus Cousins con la maglia dei New Orleans Pelicans poteva diventare una di quelle da incorniciare, da poter utilizzare soprattutto questa estate in vista della sua free agency, quando con ogni probabilità gli stessi Pelicans gli avrebbero offerto un contratto di cinque anni al massimo salariale di circa 175 milioni di dollari. Ma quando il destino ti volta le spalle non c'è nulla che può cambiare il corso delle cose, se non restare concentrati e dedicarsi completamente alla riabilitazione per tornare più forte di prima, sia fisicamente che soprattutto mentalmente. Sì, perchè questa notte nella sfida contro gli Houston Rockets che peraltro i Pelicans sono riusciti a vincere con il risultato finale di 115 a 113, l'ex Sacramento Kings esattamente a 13.3 secondi dalla fine del quarto periodo di gioco, dopo aver mancato un tiro libero, si è lesionato il tendine d'Achille della sua gamba sinistra, dicendo addio all'All-Star Game e mettendo fine in anticipo alla sua stagione. A confermare le paure dello staff di New Orleans e dunque la rottura del tendine di Cousins è stata anche la risonanza magnetica a cui si è sottoposto il giocatore in queste ore. DMC sarà costretto ad intraprendere un lungo percorso riabilitativo che andrà dai 6 ai 10 mesi.
"E' dura perchè molto probabilmente abbiamo perso uno dei nostri giocatori chiave, ma dobbiamo continuare a spingere. Ovviamente Cousins era parte integrante di tutto ciò che facevamo".
Queste le parole amareggiate dell'head-coach Alvin Gentry, che però non ha nessuna intenzione di mollare il treno playoffs. Allo stesso tempo però sa benissimo che sarà dura sostituire il proprio centro, perchè il gioco dei Pelicans si appoggia inesorabilmente ai suoi Big Three, Cousins, Davis e Holiday. E soprattutto perchè DeMarcus Cousins è tra i primi cinque giocatori più utilizzati in questa stagione, secondo solo a Joel Embiid per quanto riguarda i big men.
"Dobbiamo continuare a trovare il modo di vincere. Abbiamo abbastanza ragazzi qui che sono dei professionisti e sono sempre pronti quando vengono chiamati in causa."
E' chiaro che Anthony Davis proverà a suonare la carica, nonostante l'assenza del suo compagno di merende, ed insieme agli altri componenti del roster proveranno a dare tutto in campo per cercare di strappare quello che ormai è diventato un "dannato" pass per la prossima postseason. Ma come detto in precedenza sarà veramente un'impresa, perchè i Pelicans ad oggi non hanno le armi giuste per sostituire la produzione notturna di Cousins e tutto il lavoro sporco che svolgeva nel pitturato. Inoltre il fattore chiave di questa stagione non sono state tanto le performance dell'ex Kings, quanto il suo atteggiamento in campo e fuori che ha reso New Orleans un ambiente tranquillo dove poter finalmente lavorare e giocare a basket. Dunque niente festeggiamenti in casa New Orleans, nonostante la quarta vittoria consecutiva, la settima nelle ultime otto partite, la striscia più vincente da quando Gentry siede sulla panchina dei Pelicans e nonostante il momentaneo piazzamento al sesto posto della Western Conference. Il destino a volte è veramente beffardo, in bocca al lupo Boogie!

Commenti

Vinci la canotta del tuo campione preferito!
#INFERMERIA: Stagione finita per Mike Conley ed i Memphis Grizzlies