New York Knicks

Kristaps Porzingis è già nella storia dei New York Knicks!

08.11.2017 23:16
Contro ogni aspettativa i New York Knicks hanno iniziato la stagione con il giusto piglio, grazie soprattutto alle entusiasmanti prestazioni di Kristaps Porzingis, protagonista indiscusso della "partenza lanciata" degli uomini allenati da coach Jeff Hornacek. Il lettone per il momento sta viaggiando a 30 punti esatti di media a partita, risultato che lo pone al secondo posto nella classifica dei migliori realizzatori, dietro solo al attuale favorito al titolo di MVP: Giannis Antetokounmpo. Oltre ad essere uno dei top scorer della lega, Porzingis sorprende sempre di più per la sicurezza con cui gioca . A 22 anni essere il leader di una squadra come New York non è cosa per nulla facile, basti infatti pensare a quanto successo negli ultimi anni, con la leadership riposta totalmente nelle mani di Carmelo Anthony New York inanellò una stagione fallimentare dietro l'altra. Quella che doveva essere invece un annata di poche pretese, si sta ora rivelando decisamente affascinante. L'ambiente appare certamente più sereno che in passato, privo di giocatori o personaggi "sopra le righe". Il gruppo è ben assortito e i giocatori arrivati nel mercato estivo si stanno comportando al meglio delle aspettative:, da Doug McDermott a Tim Hardaway Jr., tutti stanno rispondendo al meglio. Giudicare questi Knicks dopo appena dieci partite appare certo prematuro ma almeno si può dire senza troppa presunzione che la dirigenza dei Knicks ha finalmente trovato una base su cui poter lavorare per il prossimo futuro. Intanto Hornacek si gode un Kristaps Porzongis leggendario che, grazie ai 28 punti rifilati agli Charlotte Hornets, è diventato il giocatore ad aver realizzato più punti di sempre dopo 10 match di regular season: ben 300 punti in 10 partite. In una sola notte il promettente ventiduenne ha scavalcato Patrick Ewing (285) e Bernard Kings (298), due vere leggende del basket newyokese. Fa sorridere pensare che appena poco più di due anni fa il lettone veniva fischiato dai suoi attuali tifosi per essere stato selezionato al Draft con la quarta scelta assoluta. Ora quegli stessi tifosi sono tutti ai suoi piedi, nella speranza che il talento lettone possa regalare finalmente quei Playoffs che mancano ormai da troppi anni al Madison Square Garden. Riuscirci in questa stagione non sarà certo un'impresa facile ma con un Kristaps Porzingis così, nulla sembra impossibile.

Commenti

Andre Drummond, ora i tiri liberi non fanno più paura!
In Arizona si "regalano" i playmaker