Philadelphia 76ers

Un talento in cerca di riscatto: il workout estivo di Markelle Fultz!

La prima scelta del Draft 2017 ha scelto di sacrificare una parte delle sue vacanze per lavorare, insieme al suo allenatore Drew Hanlen, sulla sua meccanica di tiro.

Gabriele Scaglione
25.06.2018 16:11

 

Con la lega in pausa estiva, per i giocatori delle franchigie NBA è il momento di ricaricare le batterie in vista dell'inizio della prossima stagione. Alcuni di loro, però, hanno scelto di sacrificare una parte delle loro vacanze per rimanere in palestra a lavorare su alcuni aspetti del proprio gioco che finora non hanno convinto appieno. Tra questi c'è anche la prima scelta del Draft 2017 Markelle Fultz. Quest'ultimo ha vissuto un'annata decisamente travagliata per via di alcuni infortuni che gli hanno impedito di esprimere con continuità il suo straordinario potenziale. Un talento che finora si è soltanto intravisto e che non ha ancora convinto completamente i tifosi e gli addetti ai lavori.

 

In particolare Fultz ha mostrato qualche carenza di troppo al tiro. Nelle 14 gare giocate nell'ultima regular season, infatti, il giovane playmaker del Maryland ha tirato con una media di appena 3 su 8 dal campo. Ancora peggio ha fatto nei Playoffs, dove in nelle tre partite in cui è sceso in campo ha tirato con un'imbarazzante 14.3% di media. Stiamo parlando di numeri decisamente deludenti per un rookie che, a livello di college, aveva impressionato anche per le sue percentuali sul pitturato. Il giocatore dei Philadelphia 76ers, infatti, aveva chiuso l'unica stagione trascorsa nelle fila dei Washington Huskies con quasi il 50% dal campo: una percentuale dir poco impressionante.

 

 

Ora è vero che l'NBA è un'altra cosa ed è altrettanto vero che gli infortuni patiti da Fultz nell'arco dell'ultima stagione non gli hanno permesso di raggiungere il top della sua forma, tuttavia queste attenuanti non giustificano del tutto una simile involuzione. Ne è consapevole il 20enne di Upper Marlboro che ha deciso di lavorare sulla sua meccanica di tiro. Un piccolo miglioramento, stando al suo allenatore di fiducia Drew Hanlen, c'è già stato ma non basta. Fultz vuole che la sua tecnica di tiro sia perfetta e Hanlen è convinto che lo sarà entro la fine dell'estate:

 

“Pensavo che sarebbero trascorse almeno 6 settimane prima che potessimo avere un pratico jump shot ma abbiamo iniziato a tirare in salto già nella seconda settimana. La meccanica non è ancora perfetta ma penso che lo sarà prima della fine dell'estate”

Insomma in questa stagione il tiro non è stata l'arma letale dei rookie di Philadelphia ma, al pari del suo quasi coetaneo Ben Simmons, anche Markelle Fultz è seriamente intenzionato a migliorare la propria tecnica. La speranza dei tifosi dei Sixers e anche di noi appassionati è quella che il numero 20 ritrovi il prima possibile le sue straordinarie doti da cecchino.

 

Commenti

Il Mock Draft di Gazzetta NBA: ecco a voi la Top10!
Finalmente NBA Awards!