Ovest

Il manager di Isaiah Thomas getta benzina sul fuoco!

09.02.2018 18:39
Quella di ieri è stata probabilmente una delle Trade Deadline più movimentate di sempre, con molti scambi inaspettati e altri non avvenuti, nonostante se ne fosse parlato molto. Un colpo a sorpresa è stato però quello di Isaiah Thomas, ora ai Lakers, che sta facendo discutere, e non poco. Già da alcuni giorni si vociferava una possibile trade che coinvolgesse l’ex Celtics, ma nessuno si aspettava realmente che Koby Altman, GM dei Cavaliers, prendesse una decisione così drastica e significativa. Certo, con il senno di poi è facile giudicare un percorso che, per quello che è durato, non è andato poi così a gonfie vele, ma l’hype con cui Isaiah Thomas era stato accolto a Cleveland può essere superata soltanto da quello che era il ritorno di LeBron James. Anche Thomas, come afferma proprio nel suo ultimo tweet in maglia Cavs, si aspettava di certo un’esperienza diversa. Impossibile biasimarlo. Nel tweet Thomas ringrazia i Cavs e augura il meglio proprio a LeBron e soci. In realtà anche se “sono state solamente 15 partite”, di cui 7 vinte e 8 perse, lo stesso Thomas ha avuto da lamentarsi visto che il suo Manager, Aaron Goodwin, non ha di certo espresso un parere ampiamente positivo riguardo l’esperienza del suo assistito in Ohio. Goodwin infatti ha polemizzato sul trattamento che è stato riservato a Thomas e sul modo di giocare dei Cleveland Cavaliers.
“Thomas ha lavorato veramente tanto per ritornare, è un giocatore dominante. Ma evidentemente il pallone è di LeBron, e questo quindi non ha funzionato. Altman ed io avevamo discusso su come potessero giocare insieme, a beneficio di entrambe le parti e del Team. Era una buona Chance per Isaiah.”
La chance di cui parla Goodwin è però costata parecchio al suo assistito che, da quando è arrivato quinto per le votazioni dell’MVP, è stato protagonista di un crollo assoluto, la cui causa principale è forse quella di un infortunio che, in questo momento della sua carriera, proprio non ci voleva. Sarà Los Angeles a restituire la vecchia fiducia e credibilità ad una delle più belle storie della NBA?

Commenti

Utah Jazz all'arrembaggio!
UFFICIALE: Finisce l'avventura di Marco Belinelli ad Atlanta