Ovest

Botta e risposta Clint Capela-Kevin Durant: "Siamo noi i più forti!"

Simone Romani
23.01.2018 15:29
Sabato notte abbiamo assistito ad un anteprima di quella che può tranquillamente essere la prossima finale di Western Conference. Gli Houston Rockets ed i Golden State Warriors si sono dati battaglia, ma al contrario di molti pronostici, gli Houston Rockets hanno avuto la meglio.  Il risultato, 116-108, ha solo confermato la sontuosa prestazione dei ragazzi di coach Mike D'Antoni, che trascinati dalla folla euforica di casa, hanno controllato il risultato. I soliti interpreti hanno messo in mostra le loro armi. James Harden ha fatto registrare 22 punti e 8 assist, Chris Paul, in serata, 33 punti 11 rimbalzi e 7 assist. Eppure non sono le loro voci che hanno dichiarato il dominio della franchigia del Texas. La voce che si è alzata è stata quella di un sorprendente, ma neanche troppo, Clint Capela. Il centro degli Houston Rockets dopo aver fatto registrare 18 punti, 5 rimbalzi ed una stoppata, ha espresso la sua personale visione, riguardo a chi sia la squadra che domina la Western Conference. Ovviamente la risposta è stata a favore della franchigia del Texas, ma ha anche argomentato con una certa sicurezza la sua risposta:
"Siamo fiduciosi perché sappiamo che stiamo facendo quello che dovremmo fare. li batteremo... dobbiamo continuare a giocare come sappiamo fare, e dobbiamo mantenere questa mentalità. a volte mi sento come se, ci stessimo correggendo dagli errori. ed oggi eravamo pronti."
In seguito Clint Capela ha aggiunto:
"Penso che se stiamo facendo quello che dovremmo fare in difesa. tutti gli switch nel momento giusto, il lato debole è sempre coperto, e continuiamo a giocare il nostro gioco mantenendo quella mentalità a tutto campo. abbiamo le armi per batterli. Siamo migliori di loro. "
Ovviamente la risposta non ha tardato ad arrivare da un visibilmente irritato Kevin Durant, che ha detto queste precise parole ai microfoni:
"hanno vinto solamente due volte contro di noi, ed hanno acquistato molta fiducia...ma anche noi ne abbiamo. siamo consapevoli di essere la squadra da battere. e oltre a queste due sconfitte non daremo più fiducia ai nostri avversari."
KD successivamente ha aggiunto:
"ho sentito quello che ha detto clint capela. il suo compito e quello di raccogliere i palloni che servono a james harden e chris paul... non è poi così difficile come ruolo. per questo harden, paul o ariza non si sono espressi perchè sanno quanto è difficile giocare al massimo. per capela è facile, prende il pallone e schiaccia."
Le parole di Clint Capela come quelle di Kevin Durant sono forti. Ma se è vero che gli Houston Rockets sanno di essere la minaccia numero uno per i Golden State Warriors allora le possibilità di vincere ci sono e sono reali. Ma per adesso tutto rimane ancora in balia dell'immaginazione. Chissà, magari gli Houston Rockets hanno veramente trovato il modo di mettere a tappeto, sia in campo che fuori, i Golden State Warriors?!

Commenti

L'evoluzione del ruolo di centro nella NBA di oggi
I motivi del licenziamento di Jason Kidd, Antetokounmpo devastato!