Sacramento Kings

#INFERMERIA: Kings costretti a rinviare l'esordio di Harry Giles

Emanuele
06.10.2017 23:47
  • Giorno dell'infortunio: -

  • Diagnosi: -

  • Chirurgia: -

  • Prognosi: -

  • Rientro previsto: Gennaio 2018

I Sacramento Kings hanno annunciato che terranno il loro rookie Harry Giles fuori dai campi di basket almeno fino a gennaio. Il motivo? I Kings nel comunicato rilasciato quest'oggi hanno evidenziato che il training staff si sta occupando del giovane giocatore per migliorare la forza muscolare delle ginocchia operate chirurgicamente. Tenendoci a sottolineare che:
"Giles è sano e continuerà ad effettuare gli stessi allenamenti che sta già facendo in questo avvio di preseason. Data la sua età, i suoi precedenti infortuni e le ricerche scientifiche che sostengono un approccio metodologico nella prevenzione e nella riabilitazione delle lesioni del legamento crociato anteriore, Giles continuerà su questa strada e verrà rivalutato durante tutto il programma".
Dunque Giles si sottoporrà ad un programma di allenamento molto mirato che lo porterà in circa 3 mesi ad incrementare la sua forza fisica ed essere a disposizione dell'head-coach David Joerger a partire dal nuovo anno, nel 2018. Il 19enne ha saltato le sue stagioni da sophomore e da senior al college a causa dei continui problemi alle ginocchia. La scorsa stagione, nel mese di ottobre, Giles ha subito un ulteriore intervento chirurgico che lo ha costretto a saltare le prime 11 partite della sua stagione da freshman, finendo per giocare soltanto 11.5 minuti a partita da quando è tornato poi in campo. 3.9 i punti messi a referto, conditi da 3.8 rimbalzi e 0.3 assist in 26 presenze totali. Sacramento non vuole rischiare con il proprio rookie selezionato con la 20esima scelta assoluta all'ultimo draft (dai Portland Trail Balzers, poi scambiato a Sacramento) e ha deciso di adottare la massima prudenza. Il prodotto di Duke University infatti si è sottoposto a tre interventi chirurgici alle ginocchia negli ultimi quattro anni, che hanno cominciato a far storcere il naso a molti addetti ai lavori, circa le possibilità di successo a lungo termine del nuovo giocatore dei Sacramento Kings. Il comunicato dei Kings lascia comunque un alone di incertezza su quando Harry Giles potrà effettuare realmente il suo debutto con la maglia di Sacramento. Durante la sua assenza Zach Randolph e Skal Labissiere si divideranno la maggior parte dei minuti a disposizione nel ruolo di ala grande, con la speranza che Giles finalmente possa ritornare a giocare ed avere la continuità che permetterebbe a lui di stare lontano dalle sale operatorie, dalle palestre e divertirsi e a noi di ammirare tutto il suo potenziale. Anche perchè, se nonostante tutti questi problemi, i Kings hanno creduto e credono tutt'ora in lui, un motivo ci dovrà pur essere.

Commenti

San Antonio Spurs: LaMarcus Aldridge a colloquio con Gregg Popovich
Kevin McHale al veleno: "Harden non è un leader"