News

Derrick Rose: "Ai Cavs la libertà che non ho mai avuto ai Knicks"

Guido Boldoni
26.10.2017 12:32
Dopo una stagione sfortunata con i New York Knicks Derrick Rose è felice di aver cambiato franchigia e di essere approdato alla corte del re, LeBron James. Perché esattamente?
“Qui faccio ciò che voglio, è molto semplice, a New York non potevo ed è questo il motivo per cui ho deciso di cambiare”
Rose parla di una libertà tattica sul parquet che invece a New York era limitata dalle imposizioni di Phil Jackson e del suo triangolo offensivo.
“Coach Lue e la squadra hanno fatto un grande lavoro per darmi la possibilità di giocare come io voglio e li devo ringraziare tutti. Volevo giocare con i Cavs già l’anno scorso ma non ci sono riuscito”
Un playmaker aggressivo che può attaccare il ferro quando vuole aprendo le difese. Rose però ha sempre un pallino: vincere. Una carriera sfortunata non gli ha permesso di dare continuità a quei Chicago Bulls che erano costruiti a sua immagine e somiglianza e dopo essere stato scaricato dalla franchigia della sua città, New York non era sicuramente il posto giusto in cui provare a raggiungere il sogno dell'anello.
“Oggi sono in un sistema vincente, con una mentalità vincente. Tutti quelli che sono qui hanno un unico obiettivo che è quello di vincere il titolo”
Rose ha accettato il minimo da veterano di 2.1 milioni di dollari all’anno per finire ai Cavs, dopo una stagione sfortunata che comunque gli ha dato la possibilità di raggiungere 18 punti e 4.4 assist di media a partita. Numeri più che interessanti considerato che non si sentiva “libero”, chissà allora cosa succedere in questa stagione, essendosi riappropriato della propria "libertà"...

Commenti

L'errore di fondo dei New Orleans Pelicans
Girandola NOLA: Anthony Davis ko, i Pelicans pensano a Josh Smith!