Ufficialità

UFFICIALE: Missione compiuta per Cleveland, Jefferson e Felder passano agli Hawks

14.10.2017 07:12
Nella notte italiana è avvenuta una trade che potrebbe passare sottotraccia, ma è molto importante per gli attori principali, ovvero i Cleveland Cavaliers. Infatti, i Cavs hanno accettato uno scambio con gli Atlanta Hawks, cedendo Richard Jefferson, Kay Felder, due scelte al secondo giro fra cui una di Portland del 2019 e la più bassa fra quelle di Minnesota e dei Lakers del 2020, a cui si aggiungono almeno 3 milioni di dollari in cash. In cambio, a Cleveland andranno i diritti su due giocatori europei: Dimitrios Agravanis e Sergii Gladyr. Come dobbiamo interpretare questa trade? Innanzitutto, i Cavaliers avevano due necessità: arrivare a 15 giocatori nel roster per l'inizio della stagione e liberare spazio salariale. Con quest'operazione sono riusciti a portare a termine entrambe le cose. Difatti adesso non hanno nessun giocatore in eccesso, ma la cosa fondamentale è che risparmieranno 12.8 milioni di dollari in tasse, a cui possiamo sottrarre almeno 3 milioni dati in cash agli Hawks. Inoltre Jefferson, per quanto la sua intelligenza ed energia sia stata fondamentale nel passato, è senz'altro una pedina sacrificabile. Per quanto riguarda Felder, non è stata una grande perdita e in ogni caso era a rischio di essere tagliato. Andiamo adesso a fare il punto della situazione per l'altra squadra coinvolta. Il guadagno di Atlanta proviene soltanto dalle due scelte che la aiuteranno ad attuare il rebuilding. Infatti, sia Jefferson che Felder verranno tagliati e questo ci spiega anche il perché del conguaglio economico. Atlanta dovrà comunque pagare lo stipendio ai due giocatori che si aggira sui 3.8 milioni di dollari, che verrà pagato dai Cavaliers grazie agli almeno tre milioni di dollari versati in aggiunta. Aggiungiamo che la perdita dei diritti sui due giocatori europei lascia indifferente lo staff. Gladyr è un ventottenne che secondo gli esperti non potrà arrivare in NBA, mentre Agravanis di anni ne ha 22 ma anche per lui la strada verso il campionato americano è tutt'altro che spianata.

In pratica, si può dire che da questa trade entrambe le squadre ci hanno guadagnato qualcosa.

Commenti

Le percentuali di vittorie delle franchigie della Western Conference 2017/18
Kevin Durant esalta Giannis Antetokounmpo designandone il futuro!