Ovest

I Dallas Mavericks investono nella G-League

Alessio Bonavoglia
19.11.2017 11:19
Novità in casa Dallas Mavericks. Sembra che il proprietario della franchigia texana, il ricco imprenditore Mark Cuban, sia in procinto di acquistare le quote di maggioranza della squadra di G-League affiliata ai Mavs, i Texas Legend. Se le due parti dovessero accordarsi, la franchigia di Dirk Nowitzki diverrebbe la ventitreesima squadra NBA ad avere la proprietà della propria affiliata della lega di sviluppo, su ventisei squadre. Un dato che fa capire quanto ormai la D-League (ora ufficialmente G-League, per ragioni di sponsor), sia molto importante per le squadre NBA. E non solo. La lega di sviluppo diventa sempre più una lega di livello: molti giocatori che si sono fatti notare in G-League, sono riusciti a prendersi un posto nella lega più importante. Esempio lampante Jonathon Simmons. L'attuale numero 17 degli Orlando Magic è approdato in NBA con i San Antonio Spurs proprio grazie alla squadra affiliata ai texani, gli Austin Spurs, con cui si è messo in mostra. Un altro esempio dell'importanza che la G-League sta assumendo è il caso di Edy Tavares. Il giocatore capoverdiano era cercato sia dal Real Madrid che dai Raptors 905, squadra affiliata ai Toronto Raptors. Il centro ha scelto l'opzione nord-americana, preferendo giocare nella lega di sviluppo che in Europa, per avere più chance di ritornare a calpestare un parquet NBA. Raptors che hanno vinto l'ultimo campionato D-League, grazie anche a Pascal Siakam (MVP delle D-League Finals 2017) che adesso gioca 19.1 minuti di media a partita con coach Dwane Casey. Insomma, ormai quasi tutte le squadra NBA sono proprietarie delle loro affiliate. Se anche un azienda importante come Gatorade ha deciso di investire e diventare main sponsor della lega di sviluppo, vuol dire che sta diventando una realtà sempre più importante. Vedremo forse, col passare degli anni, sempre più talenti venir fuori dalla G-League? E' giusto che i proprietari NBA investano in questa lega?

Commenti

Zach Lavine scalda i motori, ma non saranno solo schiacciate...
Justise Winslow, quando la forza risiede nella parte più silenziosa del gioco