Trade

Lakers: sacrificare Jordan Clarkson per arrivare a LeBron James e Paul George!

Simone Romani
24.12.2017 15:38
I giorni di Jordan Clarkson con la casacca dei Los Angeles Lakers sembrano arrivati al capolinea. La guardia nativa del Texas non fa più parte dei piani dei Lakers che sono decisi a scambiarlo, ma la trattativa non sembra essere semplice. Adrian Wojnarowski, giornalista di ESPN, ha descritto tutte le caratteristiche del possibile scambio. Secondo Adrian Wojnarowski, i Los Angeles Lakers sono decisi a scambiare Jordan Clarkson, ma la trade non avrà inizio fino alla fine della stagione. Ovviamente i Lakers puntano ad una rinascita che per svariati motivi non può passare nelle mani del prodotto di Missouri, e la sua cessione creerebbe spazio salariale per assalire un Free Agent importante come Paul George o LeBron James. La scelta di attendere lo scambio da parte di Rob Pelinka, General Manager dei Los Angeles Lakers, non è sbagliata. Visto che la scelta al Draft 2018 è stata data ai Philadelphia 76ers o ai Boston Celtics, i Lakers trovano in Jordan Clarkson un ottima risorsa. Inoltre tenendolo con loro fino alla fine della stagione, i Los Angeles Lakers possono fare un accurata analisi sul reale valore del giocatore. Jordan Clarkson è sotto contratto con i Los Angeles Lakers per almeno altre due stagioni, durante le quali percepirà 12.5 milioni di dollari nel 2018/19 e 13.4 milioni di dollari nel 2019/20, quando diventerà un free agent senza restrizioni. E' chiaro che privarsi di lui a giugno renderebbe i Lakers molto più "liberi" di muoversi nel prossimo mercato NBA, quando apriranno ufficialmente la caccia al Re LeBron James e all'attuale giocatore dei Thunder Paul George, promesso sposo della franchigia gialloviola già dalla passata stagione. Inoltre se lo scambio avvenisse adesso (entro il termine della trade deadline), Magic Johnson si troverebbe costretto a pagare anche ciò che rimane dei suoi 11.5 milioni di stipendio di questa stagione. Un affare che certamente non è conveniente, ma bisognerebbe considerare anche le prestazioni del giocatore. Prima di questo mese Jordan Clarkson aveva 22.5 punti di media, e tirava dal perimetro con il 33.7%. Numeri molto interessanti che hanno attirato l'interesse di altre squadre, ma nell'ultimo mese, giocando solamente 9 partite, ha fatto registrare un misero 27.0% dall'arco. Si capisce da soli che con questi numeri l'interesse delle altre squadre potrebbe abbassarsi notevolmente, soprattutto se i Lakers non dovessero disputare i playoffs, privando così il giocatore di un ulteriore vetrina per mettersi in mostra. Indipendentemente da questi discorsi però sembra che i giorni a Los Angels per Jordan Clarkson siano veramente giunti al termine.

Commenti

Rivalità e fratellanza: il sanguinoso dualismo tra Magic Johnson e Isiah Thomas!
E se Serge Ibaka non stesse scherzando?