Infermeria

#INFERMERIA: Miami Heat, si ferma Rodney McGruder, per tutta la stagione?

Alessio Bonavoglia
12.10.2017 23:50
  • Giorno dell'infortunio: 12/10/2017

  • Diagnosi: frattura da stress tibia sinistra

  • Chirurgia: riduzione e sintesi della frattura

  • Prognosi: 3-6 mesi

  • Rientro previsto:  -

 

A pochi giorni dall'inizio del campionato NBA, una brutta notizia per i Miami Heat: Rodney McGruder ha rimediato un infortunio alla gambaShams Charania di The Vertical parla di una frattura da stress, che potrebbe costringere l'esterno nato nel Maryland a stare lontano dai campi di gioco dai 3 ai 6 mesi. McGruder sarà costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico per curare l'arto inferiore. Nel caso in cui il numero 17 degli Heat sarà costretto a stare fuori 6 mesi, perderebbe praticamente tutta la stagione. Rodney McGruder è partito nel quintetto titolare in tutte le partite di preseason giocate dai Miami Heat e l'anno scorso ha giocato 75 partite (registrando 6.4 punti e 3.3 rimbalzi di media a partita), partendo ben 65 volte da titolare. Segnale evidente di come coach Erik Spolestra creda fermamente in lui:

"Amo il suo percorso. Amo come sia arrivato qui e come abbia ottenuto tutto ciò. Amo il suo carattere e la sua forza interiore ".

Il percorso di Rodeny è stato infatti molto travagliato: dopo aver giocato al college per l'Università del Kansas, si rende eleggibile al Draft NBA del 2013, senza però essere selezionato da alcuna squadra. Firma un contratto con gli Oklahoma City Thunder, ma viene tagliato dopo neanche un mese. Sbarca in Europa per 29 partite, con la maglia degli ungheresi dell'Atomerőmű, disputando una buona stagione. Nel 2014 non convince la dirigenza dei Golden State Warriors con cui aveva disputato la Summer League, sembra aver convinto quella dei Boston Celtics entrando nel roster, per poi essere tagliato anche dai biancoverdi. E così decide di scendere in D-League, prima con i Maine Red Claws e poi con i Sioux Falls Skyforce, squadra affiliata agli Heat, con cui vince il campionato. Le sue prestazioni in D-League gli hanno permesso di entrare in NBA. Fortunatamente i Miami Heat hanno molti esterni in squadra, e quindi l'assenza di Rodney McGruder non sarà così tanto un dramma. Justise Winslow, Josh Richardson e Dion Waiters si alterneranno nel ruolo di ala piccola, e Wayne Ellington sarà più coinvolto con McGruder fuori. Un vero peccato per Rodney, che era finalmente riuscito a trovare il suo "posto nel mondo". In bocca al lupo!

Commenti

Le strabilianti statistiche nel tiro da 3 punti di Steph Curry
North Carolina evita la pesante accusa di frode ma lo scandalo NCAA continua!