Mercato NBA

Ma che fine ha fatto Deron Williams?

23.11.2017 18:47
Passare dalla stalle alle stelle è un attimo. L'anno scorso hai giocato le NBA Finals contro i Golden State Warriors mentre all'inaugurazione della regular season sei a Dallas, a cucinare insieme a tua moglie. E' il caso di Deron Williams, uscito dai radar della NBA da un po' di tempo.
"Sono disconnesso dalla vita da basket in questo momento. Ho iniziato a vedere la partita di Houston (contro Golden State, ndr), ma la cerimonia ha richiesto così tanto tempo. Non volevo vederlo e mi sono addormentato".
D-Will è tutt'ora un free agent, ma non sembra avere di tornare in attività in tempi brevi. Precisa a dire che non vuole ritirarsi, ha bisogno di passare dei momenti con la sua famiglia e di fare tutto ciò che prima non poteva. Ha una casa anche nello Utah dove è cresciuto ed ha iniziato la sua carriera in NBA.
"Adoro la vita all'aria aperta, adoro il golf. La mia famiglia ama sciare, eppure io non ho mai sciato, ma ora che non gioco, vorrei provare a farlo".
In più, Deron vive anche una vita imprenditoriale: è proprietario della palestra più lussuosa di MMA di Dallas, ha delle quote nella casa d'orologeria Rockwell Watches, oltre alle innumerevoli proprietà immobiliari. Adele, la nota cantante, ha affittato il tetto di una casa per organizzare una festa, nella quale hanno alloggiato anche i Brooklyn Nets in trasferta.
"Il basket non mi definisce come una persona: se questa è la mia ultima stagione o meno ancora non lo so, mi sento come se potessi guardare indietro e dire che ho avuto una grande carriera. Non molti ragazzi possono giocare 12 anni nella NBA e vincere medaglie d'oro e lottare per vincere un campionato, quindi ho molto di cui essere orgoglioso".
Durante l'intervista Deron Williams parla anche della sua convivenza con i Cleveland Cavaliers. Deron dice che in quel periodo è stato davvero se stesso, lontano dalle polemiche, lontano dalle pressioni, lontano dai giornalisti che lo tartassavano di domande. Aggiunge anche dell'esperienza vissuta contro i Golden State Warriors nelle Finals, in cui non è stato molto protagonista visti i soli 12 minuti di media nelle 5 partite. Il suo mancato utilizzo è prettamente per motivi difensivi dato che andava in miss match contro chiunque.
"Sicuramente non è andata come volevo".
Attualmente Deron Williams sta organizzando la sua vita per quando deciderà ufficialmente di ritirarsi, ma in lui ci sono sentimenti contrastanti che non gli permettono di dire addio una volta per tutte alla pallacanestro. 

Commenti

Rodney Hood si candida al premio di miglior sesto uomo dell'anno!
Lo sapevi che... Manute Bol (forse) ha ingannato tutti?