Boston Celtics

La grande influenza del TD Garden spaventa i Sixers!

Il calore del TD Garden potrebbe essere decisivo nella gara di stanotte e, in generale, in tutta la serie. I Sixers sembrano comunque esserne consapevoli.

Gabriele Scaglione
30.04.2018 18:24

Ci siamo, i Playoffs stanno finalmente per entrare nel vivo. Questa notte il TD Garden di Boston ospiterà Gara-1 della sfida tra i Celtics e i Philadelphia 76ers, primo atto di una semifinale di Eastern Conference che si preannuncia già bellissima e soprattutto apertissima. I Sixers sono tornati a giocare la postseason dopo 5 anni di assenza e fin qui non hanno tradito le aspettative, dimostrando di essere la squadra più in forma nel lotto delle semifinaliste ad Est. I Boston Celtics, invece, orfani di Kyrie Irving, hanno avuto qualche difficoltà in più a sbarazzarsi dei Milwaukee Bucks ma avranno dalla loro un fattore campo che potrebbe rivelarsi decisivo.

Il pubblico del Garden, infatti, è uno dei più caldi dell'intera NBA; i 18.624 posti dell'arena del Massachussets vengono quasi sempre riempiti da ondate di tifosi bianco e verdi, pronti a spingere la propria squadra verso la vittoria a suon di decibel. Un elemento da non sottovalutare in una serie così equilibrata come quella che potrebbe vedere opposti i Celtics ai 76ers.

Un elemento che è stato evidenziato da Ersan Ilyasova e da J.J. Redick, che ha già assaggiato l'atmosfera bollente del TD Garden in una serie di Playoffs giocata con la maglia degli Orlando Magic nel 2009. Il primo in particolare, ha sottolineato la differenza sostanziale che c'è tra: giocare nella tana dei Miami Heat e giocare in quella dei Celtics:

“Quando eravamo a Miami la palestra era semi-vuota. Ma quando tu vai a Boston senti la spinta del pubblico. Persino nella regular season sai che quando li affronti il loro palazzetto sarà sempre e comunque pieno e che i loro tifosi sono realmente devoti”

Un paragone, quello fatto da Ilyasova, che sicuramente non farà piacere ai fan della franchigia della Florida ma che rispecchia fedelmente quella che è la differenza “climatica” tra l'American Airlines Arena e il TD Garden. Una differenza che in una Semifinale di Conference potrebbe pesare tantissimo, così come potrebbe pesare, a detta di Brett Brown, la solidità difensiva di Boston:

“Puoi solamente patire la loro rotazione difensiva. Tutti i loro giocatori possono marcare i propri rispettivi avversari, non hanno bisogno di aiuti difensivi”

Insomma, nonostante i recenti risultati stiano dalla parte dei Sixers, Ilyasova e coach Brown non si fidano del pubblico e della compattezza dei Celtics. In altre parole per continuare a sognare le Finals bisognerà espugnare il TD Garden e per farlo Philadelphia dovrà trovare il modo di perforare una difesa a dir poco granitica. 

 

 

Commenti

Boston stringe i denti e guarda avanti: “Non abbiamo nulla da perdere!”
La disarmante tranquillità dei Golden State Warriors