Paul Pierce incide il suo nome tra le pagine del libro dei record della NBA

12.04.2014 12:53
In assenza di Deron Williams a causa di una tendinite al ginocchio destro, che ha spinto Jorge Gutierrez a fare la sua prima apparizione dall'inizio, Shaun Livingston ko per la seconda partita consecutiva per un infiammazione all'alluce del piede e Alan Anderson (forfait nel warm-up per una lesione al muscolo addominale), ai Nets mancava un pò di succo nella loro lineup di partenza. Così ci ha pensato Paul Pierce ha iniettare un pò di entusiasmo al Barclays Center, il luogo dove i Nets avevano ottenuto il record franchigia di 15 vittorie consecutive e il luogo dove Paul Pierce ha messo a referto il suo 25.000esimo punto della sua carriera. Pierce ha raggiunto il record con un tiro da dietro l'arco e sono stati gli unici tre punti della sua serata su sette tentativi. Le sue gesta hanno scatenato il delirio dei 17.732 spettatori, ma non c'era molto di cui rallegrarsi quando è suonata la sirena, perchè i Nets sono stati sconfitti da Atlanta per 88-93. Segnando 13 punti, Pierce è diventato il quarto giocatore in attività e il 18esimo nella storia della NBA a raggiungere 25.000 punti. L'ex Celtic ha inciso il suo nome tra le pagine del libro dei record della pallacanestro made in USA, a fianco a quelli di Kobe Bryant, Dirk Nowitzki e del compagno di squadra Kevin Garnett. Bryant è attualmente quarto con 31.700 punti, mentre Nowitzki ha recentemente superato l'Hall of Famer Oscar Robertson, entrando nella top 10. Garnett invece è fermo a quota 25.623, un punto dietro Havlicek. Pierce al termine della partita ha sottolineato come la pressione era tanta per ottenere quel 25.000esimo punto.
"Questo mostra la longevità. Stare in salute, essere nella situazione giusta e stare bene. Tutti ne parlano. La mia famiglia e i miei amici sono qui. E' stato tutto come quando ho raggiunto i 20.000 punti. Ero molto pressato, ora sono contento che sia finita, posso concentrarmi sul resto della stagione"".
Da segnalare che al Barclays Center c'era un certo Kareem Abdul-Jabbar, il miglior marcatore di tutti i tempi con i suoi 38.387 punti in carriera. Paul Pierce sicuramente non riuscirà a raggiungerli mai quei punti, ma probabilmente diventerà uno dei 15 realizzatori più prolifici della storia della lega e forse riuscirà ad entrare anche nella top-ten.

Commenti

Nessuno può impedirti di essere il più forte... tranne Jordan
La partita in cui Fisher interpretò il Cyrano di Bergerac